La famiglia più importante d’America costa troppo. Lo riporta il Washington Post in un lungo articolo che fa i conti in tasca al presidente Trump, che tra viaggi e protezione personale sta già spendendo un patrimonio. Solo i tre viaggi nel suo resort di lusso a Mar-a-Lago in Florida hanno presentato un conto da 10 milioni di dollari. Per non parlare poi dei servizi di protezione per la First Lady, che si divide tra New York e Washington, e per i quattro figli adulti globetrotter.

Qualche cifra? 100mila dollari per il viaggio in Uruguay del figlio Eric Trump. Viaggio di lavoro e non di piacere, dato che si trovava lì per promuovere affari di famiglia. E i contribuenti già tremano, perché sabato Eric e il fratello Donald Jr. voleranno a Dubai per l’inaugurazione di un nuovo resort Trump. Ci resteranno solo per un weekend, ma i conti preliminari dei servizi segreti già superano i 16mila dollari. Solo per l’albergo, naturalmente. E il 28 febbraio i due fratelli voleranno a Vancouver per l’inaugurazione di un grattacielo Trump.

“È un modo costoso di condurre affari”, ha commentato Tom Fitton, presidente della Judicial Watch, che monitora anche le spese per i viaggi presidenziali. “Il presidente dovrebbe riconoscerlo”. E ha suggerito di rinunciare a Mar-a-Lago per il ritiro presidenziale di Camp David, raggiungibile velocemente con l’elicottero dalla Casa Bianca. “La cosa unica del presidente Trump è che sa quanto costa usare un aereo. Andare a Mar-a-Lago non è gratis”, ha sottolineato.

Non è solo il mezzo di trasporto ad essere costoso. Uno spostamento del presidente o di un membro della sua famiglia comporta grosse spese per quanto riguarda la protezione. Bisogna pagare gli agenti, il loro vitto e alloggio, le attrezzature. A questo si aggiunge il fatto che la famiglia di Trump non vive tutta alla Casa Bianca: gli sforzi si moltiplicano e i costi pure. “Lo stress è enorme”, ha ammesso Jonathan Wackrow, ex impiegato dei servizi segreti.

Oltre al danno, la beffa. Trump infatti intasca soldi pubblici dall’utilizzo delle sue proprietà. I Servizi Segreti hanno mostrato l’intenzione di affittare dello spazio nella Trump Tower, dove un piano può arrivare a costare un milione e mezzo di dollari l’anno in affitto.

I senatori repubblicani avevano criticato Obama per i costi dei suoi viaggi. Eppure oggi fanno orecchie da mercante. “Mettere sullo stesso livello i viaggi dei due presidenti sarebbe fuorviante“, ha detto la segretaria stampa del senatore Barasso, che aveva richiesto una revisione dei costi di Obama. “Obama era andato in Florida per giocare a golf con Tiger Woods, Trump era lì con il Primo Ministro del Giappone”. Ma conclude: “Però ogni livello del governo federale deve prestare attenzione a come spende i soldi dei contribuenti.”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Festa del Gatto, settantamila felini avvelenati ogni anno: “Dobbiamo fare i conti con delle menti malate”

next
Articolo Successivo

Angelina Jolie parla per la prima volta di Brad Pitt dopo il divorzio: “Saremo sempre una famiglia”

next