Un fucile mitragliatore AK 47 “Kalashnikov” con due caricatori e 216 cartucce, due pistole semiautomatiche 7,65 con matricola abrasa e caricatori pieni, un giubbotto antiproiettile e un rilevatore di microspie. Un arsenale è stato scoperto dai CarabinieriCaivano (Napoli) nel rione IACP, un insediamento di edilizia popolare nei pressi del Parco Verde. Il materiale era chiuso in una cassaforte portatile e questa nascosta nella intercapedine ricavata abusivamente tra due muri di uno scantinato condominiale. Vi si accedeva attraverso una botola a scomparsa telecomandata.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Terremoto tra Macerata e Perugia: nella notte scossa di magnitudo 4.4

prev
Articolo Successivo

Lavoratore morto d’infarto, corteo per le vie di Napoli. De Magistris solidale: “Fatto inaccettabile”

next