Fare acquisti on-line, effettuare delle transazioni o anche prenotare viaggi e alberghi: oggi per tutto questo si può utilizzare lo smartphone. Presto però si potrà fare anche dal sistema infotelematico della propria vettura, lasciando tranquillamente il portafogli a casa: quest’ultimo sarà infatti sostituito da un omologo virtuale, ricaricabile come una normale prepagata telefonica, ideato per saldare istantaneamente il conto di parcheggi, pedaggi autostradali o ricariche della batteria alle colonnine per auto elettriche.

Sono già molte le aziende a lavoro su questa tecnologia, in grado di trasformare l’auto in una sorta di smartphone a quattroruote: sono nati con questo intento i servizi “Mercedes pay” e “Car eWallet”, due sistemi di pagamento elettronico sviluppati separatamente dal Gruppo Daimler (proprietario del marchio di Stoccarda) e da ZF, Innology e Banca UBS il secondo.

Tutto ciò è assolutamente coerente con la visione che gran parte dei costruttori hanno sull’auto del domani, progettata per essere uno “spazio mobile” fra casa ed ufficio in cui sarà possibile lavorare, rilassarsi o anche dedicarsi all’ e-commerce. Mentre a guidare c’è l’autopilota.

Tuttavia il modo in cui viviamo l’auto cambierà anche quando il veicolo è in sosta, parcheggiato a bordo strada: infatti Volvo sta portando avanti la sperimentazione del servizio di “consegna alla vettura”, grazie alla quale è possibile far recapitare il pacco di un ordine fatto in rete direttamente nel bagagliaio della propria auto.

Il funzionamento è abbastanza semplice e simile a quello con cui si accede a bordo delle auto del car-sharing: una chiave digitale usa-e-getta, utilizzabile una sola volta, viene fornita al corriere di turno per aprire il bagagliaio e lasciarvi dentro il pacco. Smart sta testando un servizio simile in collaborazione con DHL Packet, che a sua volta lo aveva precedentemente sperimentato con Audi e Amazon.

Poi c’è chi, come FCA sulla Chrysler Portal Concept, ha pensato anche al controllo remoto della domotica: significa che, pur stando in mezzo al traffico, dalla plancia sarà possibile programmare ed azionare gli elettrodomestici di casa, dalla lavatrice al climatizzatore, al sistema di sorveglianza. Sembra quindi che i detrattori dell’automobile, quelli che “è solo un banale mezzo di spostamento”, dovranno presto ricredersi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Incidenti stradali, in Italia nel 2016 sono aumentati. Ma calano quelli mortali

prev
Articolo Successivo

Ricambi auto, sgominata truffa nel Nord Italia. Oltre 500 mila i pezzi taroccati

next