Quali batteri causano la meningite? E quali sono le fasce maggiormente a rischio?
Gli agenti batterici che causano la meningite sono principalmente il Neisseria menigitidis, più noto come meningococco, lo Streptococcus penumoniae (pneumococco) e l’Haemophilus influenzae. Il meningococco ha diversi sierogruppi, ovvero delle sottoclassi del batterio: A, B, C, Y, W135 e X. Il sierogruppo C è il più aggressivo, oltre che il più frequente in Italia e in Europa. Nel corso del 2015, secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, nel nostro Paese si sono verificati quasi 200 casi di malattia dovuta al meningococco di sierogruppo B o C. Il rischio è più alto tra i bambini piccoli, gli adolescenti e i giovani fino a 30 anni. Con una concentrazione più alta tra i bambini al di sotto dell’anno di età per quanto riguarda il sierogruppo B.

INDIETRO

Meningite. Tutto quello che c’è da sapere: i batteri che la causano, chi è più a rischio e in quali casi è meglio vaccinarsi

AVANTI

Fatto for future - Ricevi tutti i giovedì la rubrica di Mercalli e le iniziative più importanti per il futuro del pianeta.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La conquista cinese della Luna, i cervelli che si parlano, pc quantistici e buchi neri. Le sfide della scienza per il 2017

next
Articolo Successivo

Milano, record di visitatori per le macchine volanti di Leonardo: “La mostra diventi permanente”

next