Commentando la presentazione dei modelli che il Cavallino ha portato al salone di Parigi, il chief technology officer della Ferrari Michael Leiters ha chiarito che a Maranello non hanno intenzione di costruire una supercar a batteria. Diverso il discorso per quanto riguarda l’ibrido, che invece compare nelle linee prodotto.

“Le tecnologie elettriche“, ha spiegato Leiters, “sono un potenziale da sfruttare. Ma se altri le usano per per ridurre le emissioni, la nostra strategia è invece quella di combinare i motori a combustione con l’elettrico per avere più prestazioni“. Ovvero, per ottenere una vettura ancora più sportiva e performante rispetto a quanto fatto finora.

A Parigi la Ferrari ha dato ufficialmente il via alle iniziative che porteranno, nel 2017, alla celebrazione dei 70 anni del marchio. Alla kermesse francese le novità sono state la GTC4 Lusso T con motore V8 turbo da 610 cavalli e LaFerrari Aperta (nella foto) in serie limitata a 200 esemplari, ciascuno al prezzo di 1,86 milioni di euro.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Salone di Parigi 2016, FCA non segue la tendenza. Niente ibride nè elettriche – FOTO

prev
Articolo Successivo

Land Rover Discovery, debutta in contemporanea a Parigi e su un ponte di Lego – FOTO

next