“O Virginia Raggi viene a riferire in Aula, o noi non parteciperemo ai lavori”. Così Michela Di Biase, capogruppo Pd al comune di Roma, annuncia l’uscita dall’aula Giulio Cesare di tutto il gruppo dem in seguito all’ondata di dimissioni che ha travolto la giunta M5S. “La Raggi tace alla faccia della trasparenza, ma Minenna non è un assessore qualunque, è strategico e vitale per la città, ormai siamo a una guerra tra bande, tra correnti nel M5S, e non vorrei che rotolassero altre teste” di Irene Buscemi

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, si dimette anche l’amministratore unico di Ama. Solidoro era stato nominato da giunta M5s un mese fa

next
Articolo Successivo

Né opposizione né governo, non rimane che sperare nel Fatality Day

next