Si è dimesso l’amministratore unico di Ama Alessandro Solidoro. Il manager era arrivato meno di un mese fa per sostituire il presidente Daniele Fortini. Le sue dimissioni sono legate all’addio dell’assessore al Bilancio Marcello Minenna, come si può leggere nella nota dell’azienda dello smaltimento di rifiuti. “Ama S.p.A. comunica che l’amministratore unico Alessandro Solidoro ha rassegnato le proprie dimissioni poiché, a seguito delle dimissioni dell’assessore al Bilancio, dottor Marcello Minenna, ha ritenuto venute meno le condizioni per l’incarico affidatogli”.

All’inizio di agosto si era dimesso l’allora presidente dell’Ama Daniele Fortini dopo gli attriti con l’assessore all’Ambiente Paola Muraro. Solidoro è presidente dell’Ordine dei commercialisti di Milano ed esperto di società in crisi e fallimentari. Aveva promesso “economicità” e “legalità”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Puglia: Giancarlo Ruscitti, nuovo assessore alla Sanità, sarà la scelta giusta?

prev
Articolo Successivo

Crisi Raggi, Pd esce dall’Aula. Di Biase: “M5S? Rotolano teste per una guerra tra bande”

next