Ivo Pitanguy, uno dei tedofori delle Olimpiadi di Rio 2016, è morto di infarto a 93 anni nella sua casa a Rio de Janeiro. Soprannominato “il filosofo della chirurgia plastica”, inventore del lifting ai glutei “alla brasiliana“, il 5 agosto aveva trasportato la fiamma Olimpica seduto sulla sua sedia a rotelle.

Pitanguy era riconosciuto a livello mondiale nel settore della chirurgia plastica, le persone famose e i ricchi di tutto il mondo si recavano in Brasile per farsi operare da lui, trasformando il Paese in una destinazione di riferimento per il turismo plastico. Una fama che a Pitanguy era valsa una fortuna, permettendogli di compare un’isola privata e di andare a lavoro in elicottero. Ma il chirurgo era anche molto attivo nel sociale: impegnava gratuitamente le proprie abilità chirurgiche operando le vittime degli incidenti che non potevano permettersi un intervento e creando per loro un apposito reparto all’interno di un ospedale.

Seguendo il suo esempio, molte altre cliniche avevano fatto lo stesso offrendo servizi di chirurgia plastica gratuiti o a costo ridotto. Il tedoforo sosteneva che “le cure di bellezza possono aiutare la gente quanto la psicoanalisi, aiutando a rompere le barriere interiori”. Il suo corpo sarà cremato in giornata.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Olimpiadi Rio 2016, Detti riporta l’Italia sul podio dei 400 stile libero: bronzo nel maschile. Seconda medaglia azzurra

next
Articolo Successivo

Olimpiadi Rio 2016, Russia fuori dalle Paralimpiadi dopo lo scandalo del “doping di Stato”

next