Passignano Sul Trasimeno (Perugia), sono le 23.30 del 3 agosto, sulla linea ferroviaria a binario unico tra Perugia e Arezzo transita un convoglio ma le sbarre del passaggio a livello rimangono aperte. A poche settimane dal disastro ferroviario sulla tratta Corato-Andria, un video postato sulla pagina Facebook di Giorgio Brusconi e poi rilanciato anche dal senatore leghista Stefano Candiani (segretario della Lega in Umbria), mostra le immagini che hanno dell’incredibile: “Siamo nel 2016, in Umbria ma sembra il terzo mondo – commenta Candiani – queste cose non dovrebbero accadere, a maggior ragione a pochi giorni da un fatto sconvolgente come il disastro ferroviario pugliese. Mi chiedo e chiedo al ministro Del Rio se è questa la sicurezza che vogliamo per le nostre linee ferroviarie?”.

Dopo la diffusione del video RFI ha puntualizzato quanto segue:

In riferimento a quanto diffuso da alcuni media, Rete Ferroviaria Italiana precisa che il 3 agosto il transito dell’ Intercity 599 al passaggio a livello di  Passignano è avvenuto in completa sicurezza e nel rispetto di tutte le norme previste. Il mancato funzionamento di un passaggio a livello non comporta rischi alla circolazione ferroviaria o stradale. La procedura infatti impone che il convoglio rimanga fermo fino all’arrivo del personale tecnico  di RFI o degli agenti delle Forze dell’Ordine per il presenziamento del passaggio a livello e per garantirne l’attraversamento in sicurezza. L’anomalia del 3 agosto è stata  rilevata dai sistemi di sicurezza che hanno immediatamente disposto al rosso  i segnali lungo la linea ferroviaria imponendo la fermata in linea al treno. Il convoglio è rimasto fermo circa 15 minuti, fino all’ arrivo del personale di Rete Ferroviaria Italiana. Il tecnico, una volta giunto sul posto, ha immediatamente messo in sicurezza la strada impedendo l’attraversamento delle auto in entrambi i sensi di marcia. Successivamente ha fatto ripartire il treno  che ha oltrepassato il passaggio a livello a “passo d’uomo”, cioè alla velocità massima  di 4 chilometri orari. Tutte le operazioni sono state eseguite in sicurezza e nel rispetto delle norme previste.  L’apertura del passaggio a livello è stata causata da un guasto, subito dopo riparato, per il quale ci scusiamo.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’islamista Branca: “Moschee? Sono 1300, ma facciamo finta di non vederle”

next
Articolo Successivo

Luciano Violante, migliorano le condizioni dopo il malore: “E’ sveglio e cosciente”

next