Giuseppe Sala detto Beppe è il nuovo sindaco di Milano. Quando il risultato è certo, nella sede del comitato di via Plinio scoppia l’entusiasmo. “Milano siamo noi, solo noi“, cantano in coro davanti a “Beppe sindaco”. Che prende la parola e ringrazia i suoi con voce rotta: “Questa vittoria è per voi”. E se qualcuno urla un “vaffa..” allo sconfitto Stefano Parisi, manco fossimo allo stadio, il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina non trattiene la soddisfazione: si sbraccia, abbraccia, e rosso in volto si libera: “Sì, Dio bono”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, Scanzi chiede pronostici a finto Fassino: “Amo scommettere, ho una bisca con Gomez e Nardella”

next
Articolo Successivo

Ballottaggi 2016, la Raggi ha vinto grazie a una comunicazione coerente

next