Durante la notte del 15 dicembre, il 24enne Patrick Rempe ha cercato di fare irruzione nel carcere della contea di Indian River (Florida) guidando la sua auto contro l’entrata dell’edificio. La sua impresa è stata parzialmente documentata dalle videocamere della videosorveglianza. L’uomo, sotto effetto di Flakka (una droga sintetica molto economica), ha inizialmente tentato di sfondare la porta a vetri dell’edificio C per poi dirigersi verso la recinzione del carcere, dove è rimasto impigliato nel filo spinato mentre cercava di scavalcare la rete. Rempe è stato poi arrestato dalla polizia davanti alla quale  ha ammesso di essere “fatto di Flakka” e che il suo obiettivo era quello di fare visita ad un suo amico rinchiuso in carcere

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Migranti, affonda barcone nell’Egeo Diciotto i morti tra cui dieci bambini

prev
Articolo Successivo

Elezioni Spagna, Rivera (Ciudadanos): “Serve cambiamento per non fare come la Grecia”

next