Nuova tornata di crash test per EuroNCAP, l’ente indipendente europeo che si occupa di sicurezza stradale, le cui valutazioni sono attese (e temute) dai costruttori automobilistici: questa volta a essere messe alla prova sono state la piccola Opel Karl, la Suv Hyundai Tucson e la spider Mazda MX-5.

La citycar tedesca ha ottenuto 4 stelle su 5, penalizzata sia per la protezione offerta ai pedoni nel malaugurato caso di un investimento, sia (soprattutto) per quella relativa agli occupanti adulti, per cui si è tornato a parlare di “rischio submarining“, e cioè della possibilità che nell’impatto il corpo scivoli sotto la cintura di sicurezza andando a colpire con le gambe la zona del volante. Un problema che potrebbe essere dovuto a un cattivo posizionamento degli attacchi della cintura o anche a una non ottimale conformazione del sedile: qualsiasi sia la ragione, alla casa tedesca è costata le 5 stelle, che potrebbero essere raggiunte, suggerisce l’EuroNCAP, migliorando il sistema di trattenuta.

Decisamente meglio è andata alla nuova Tucson, che ha ottenuto le agognate 5 stelle grazie alla buona protezione offerta ad adulti e bambini, al cofano che si solleva per “accogliere” il pedone in caso di impatto e sopratutto a una ricchissima dotazione di dispositivi di sicurezza: oltre al controllo della stabilità, ci sono anche l’avviso per le cinture di sicurezza, una telecamera per la lettura dei cartelli stradali, regolatore di velocità, sistema di avviso per il superamento delle corsie di marcia e quello di frenata automatica.

Infine, 4 stelle per la Mazda MX-5, non tanto perché non protegga adeguatamente occupanti adulti e bambini (che su questa “due posti” devono per forza sedere davanti) o perché sia carente per la tutela dei pedoni (ha il cofano che si solleva in caso di investimento), quanto per l’assenza della frenata d’emergenza, che ormai l’EuroNCAP considera imprescindibile per qualsiasi auto di moderna progettazione.

Opel Karl – 4 stelle
protezione adulti – 74%
protezione bambini – 72%
urto pedone – 68%
dispositivi di sicurezza – 44%

Hyundai Tucson– 5 stelle
protezione adulti – 86%
protezione bambini – 85%
urto pedone – 71%
dispositivi di sicurezza – 71%

Mazda MX-5 – 4 stelle
protezione adulti – 84%
protezione bambini – 80%
urto pedone – 93%
dispositivi di sicurezza – 64%

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Volkswagen, come verificare se il proprio diesel TDI è interessato dal “richiamo”

next
Articolo Successivo

Fernbus, il pullman tedesco per viaggiare (low cost) in mezza Europa – La prova

next