“E’ stato un errore di leggerezza, ma dato che a questo punto le liste sono apparentate, la cosa più seria è invitare a non votare quei candidati”. E’ la linea del Presidente del Pd Matteo Orfini sul caso degli impresentabili che sostengono Vincenzo De Luca (Pd) alle regionali in Campania. Dopo che Matteo Renzi che ha ammesso di “non voler votare quei nomi neanche se costretto“, Orfini aggiunge: “De Luca ha sottovalutato alcune candidature ed ha ammesso l’errore noi facciamo una campagna elettorale in suo sostegno e invito i cittadini a votare per il Pd”. “Io non lo voterei”, dicono però i militanti dem riuniti in una sezione romana (Donna Olimpia) in assemblea. “Non solo non darei mai il mio voto – aggiunge un’iscritta -, ma farei anche una battaglia per capire come si è arrivati a questo punto. Bisogna che il Pd intervenga perché la questione etica e morale è un punto fermo”. “Purtroppo non è un problema solo campano perché non c’è un adeguato sistema di controllo“. “Il problema è a monte – chiosa un’altra militante – io non avrei permesso la candidatura di De Luca che ha una condanna in primo grado”  di Annalisa Ausilio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Agrigento, si ricandidano in massa i dimessi per “Gettonopoli”: 21 in lista

next
Articolo Successivo

Rom, applausi a La Russa (FdI) al campo nomadi. Poi confida: “Oggi perdiamo voti”

next