Una leggendaria congiunzione astrale ha dato vita all’eclisse, al “Sole nero”  e all’equinozio di primavera. L’eclisse di oggi è stato visto da tutta l’Europa e parte dell’Africa settentrionale e dell’Asia, con il Sole totalmente oscurato che si è potuto ammirare soltanto dalle Isole Faroer. L’ombra della Luna è passata per il mare di Norvegia fino al mare di Barents, dall’arcipelago danese alle Svalbard. Su quelle isole per qualche minuto è calata la notte in pieno giorno. Anche in Italia è stato osservato questo fenomeno astronomico: quando ha raggiunto il suo picco – tra le 10.30 e le 10.40 –  nonostante fosse parziale, l’intera penisola è andata penombra per l’eclissi. La copertura ha raggiunto il 70% nelle regioni settentrionali, dove in alcune località le nuvole hanno rovinato lo spettacolo, il 60% al centro e il 40% nel Sud

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Eclissi di Sole, diretta streaming: il “Sole nero” dall’Italia e dalle Isole Faroer

next
Articolo Successivo

Eclissi di sole a Roma, al Gianicolo l’entusiasmo di turisti e cittadini

next