Una donna italiana è stata arrestata a Londra con l’accusa di aver ucciso la figlia di due mesi, e dovrà comparire in tribunale il prossimo 3 febbraio. Lo scrivono i media britannici.

La 31enne Federica Boscolo Gnolo, di Chioggia (Venezia), descritta come senza fissa dimora, giovedì scorso aveva denunciato la scomparsa della piccola mentre era in un albergo nella zona di Hammersmith e Fulham, nella capitale britannica. Gli investigatori l’hanno arrestata, anche se il corpo della bambina non è stato ancora ritrovato.

Dopo una prima udienza ieri davanti ad un tribunale di Westminster, la donna dovrà comparire nuovamente in tribunale il 3 febbraio. Gli inquirenti continuano a cercare la bambina, di nome Farah, nata il 22 novembre dello scorso anno a Chioggia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Yara Gambirasio, tutti i rischi dell’affidarsi alla sola prova del Dna

next
Articolo Successivo

Roma, rapina in casa del generale Speciale: legato e minacciato con moglie

next