Chi sarà l’interprete principale del film del regista premio Oscar Danny Boyle su Steve Jobs? Dopo i no di Leonardo DiCaprio e Christian Bale, Michael Fassbender diventa il candidato numero uno per il ruolo del biopic Sony incentrato sul fondatore della Apple. La major – come scrive Variety – conferm che sono state avviate le prime trattative con l’attore irlandese di origine tedesche che ha in questo giorni in uscita in Italia il film Frank.

La speranza è che sia la volta buona per trovare il protagonista della pellicola su sembra incombere una sorta di maledizione. Scritto da Aaron Sorkin, che ha adattato la biografia di Walter Isaacson (l’unica approvata), e diretto da Boyle, che a sua volta ha sostituito David Fincher, il film – per ammissione pubblica dello stesso Sorkin – sarà diviso in tre lunghe macro-sequenze, ognuna delle quali svelerà un retroscena nella commercializzazione dei prodotti Apple più famosi: “La prima è sul Mac, la seconda su NeXT, dopo che aveva lasciato la Apple. E la terza sull’iPod”. Della partita dovrebbe essere anche Seth Rogen, cui è stata proposta la parte di Steve Wozniak, co-fondatore della società.

Bale come raccontato dallo stesso Sorkin, in una intervista a Bloombertg tv, aveva deciso di non partecipare al progetto dopo le discussioni preliminari sul film. Per Hollywood Reporter l’ex Batman “dopo riflessioni e sentimenti contraddittori ha concluso che non era la persona adatta a questo ruolo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

‘Torneranno i prati’, il grande tradimento ispira un grande Olmi

prev
Articolo Successivo

Interstellar, l’amore quinta dimensione dell’universo nel film di Nolan

next