“Aspettarsi un risultato del genere sarebbe presuntuoso dirlo”. Così il vincitore del Partito democratico Giuseppe Falcomatà che ha conquistato il comune di Reggio Calabria con quasi il 61% dei voti. Dopo 10 anni di governo Scopelliti e due anni di commissariamento per infiltrazioni mafiose, è stato un tracollo per il centrodestra che aveva candidato Lucio Dattola, presidente della Camera di Commercio. “Vogliamo ricostruire – aggiunge appena finito lo spoglio – un rapporto sentimentale con i quartieri, con le zone più degradate e abbandonate non solo dal punto di vista del decoro urbano, ma soprattutto da scelte politiche e amministrative fallimentari. La prima cosa da fare è una rendicontazione di quello che troveremo nelle casse del Comune” di Lucio Musolino

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo, i decreti fantasma a quota 242. Renzi non cambia passo rispetto a Letta

prev
Articolo Successivo

Leopolda, la lobby di Renzi. E il legale del premier caccia l’inviato de La Gabbia

next