Rino Giacalone è un cronista coraggioso ed appassionato che, da anni, a Trapani e non solo, lavora per contrastare mafiosi, collusi, protettori, lo fa senza guardare in faccia nessuno. Per questo è diventato il punto di riferimento di associazioni quali Libera informazione e Articolo21. Le sue denunce non sono mai piaciute ai “maggiorenti” e a quelli che :”a Trapani c’è solo qualche mela marcia…”.

Nei giorni scorsi Rino Giacalone si è visto rinviato a giudizio per aver diffamato il defunto signor Mariano Agate, meglio noto come uno dei boss della zona di Mazara del Vallo. Scrivendo di lui, sul blog MalaItalia, Giacalone aveva ripreso e dedicato a quel “Galantuomo” le parole di Peppino Impastato sulla mafia e le montagne di m…

La vedova di Agate ha sporto denuncia. Giacalone ha giustamente rifiutato ogni conciliazione e ora si ritroverà, nel prossimo febbraio, in un’aula del tribunale di Trapani. Sarà il caso di non lasciarlo solo e di tenere accesi i riflettori su questa storia e sulla prima udienza. Perché non andare a Trapani per riaffermare insieme il nostro No alla mafia e ad ogni bavaglio?

Nel frattempo sottoscriviamo tutti la bella lettera che tanti familiari delle vittime di mafia hanno spedito a Rino Giacalone.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

La Repubblica tradita

di Giovanni Valentini 12€ Acquista
Articolo Precedente

‘Ndrangheta, blitz contro cosca Bellocco: arrestato sindaco e fermato vice sindaco

next
Articolo Successivo

Trattativa: “Nel ’93 allarme Sismi per rischio attentato a Napolitano e Spadolini”

next