La terra ha tremato più volte nel corso della mattinata ma tra le province di Firenze e Siena la scossa più forte, di magnitudo 3.4, è stata avvertita alle 15:47. Secondo l’Ingv si è originata ad una profondità di circa 10 chilometri, ha avuto epicentro a circa 30 chilometri a sud-ovest di Firenze. E’stata avvertita nel capoluogo ai piani alti delle case ma per ora non è segnalato alcun danno.

Telefonate ai vigili del fuoco specie da Certaldo, dove la scossa è stata avvertita come a Gambassi Terme e Castelfiorentino. Nel senese si è avvertita a San Gimignano dove, come accaduto alcuni giorni fa, la gente si è riversata in strada. Il terremoto ha interessato anche i comuni di Barberino Valdelsa, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa e Poggibonsi, in provincia di Firenze, Casole d’Elsa e Colle Val d’Elsa, in provincia di Siena. 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Federico Orlando morto, con Montanelli se ne andò da Berlusconi e fondò La Voce

prev
Articolo Successivo

Kaulon, tesoro a rischio. Regione Calabria: “La tutela? Non è nostra competenza”

next