Al via il secondo turno anche nel Girone H con la sfida tra il Belgio e la Russia, in programma domenica 22 giugno alle 18 al Maracanà di Rio de Janeiro. La squadra di Wimots, considerata alla vigilia come possibile sorpresa del Mondiale verdeoro, ha faticato non poco contro l’Algeria nel match d’esordio vincendo 2-1 in rimonta grazie alle reti dei neo-entrati Fellaini e del napoletano Mertens. Tanta fatica anche per la Russia che non è andata oltre l’1-1 contro la Corea del Sud: la squadra di Fabio Capello ha messo in mostra diversi limiti tecnici, una difesa ballerina e le incertezze del portiere Akinfeev.

Le formazioni ufficiali di Belgio-Russia
Belgio (4-2-3-1): Courtois; Alderweireld, Van Buyten, Kompany, Vermaelen; Witsel, Fellaini; De Bruyne, Mertens, Hazard; Lukaku. A disp.: Mignolet, Bossut, Vand Borre, Vertonghen, Ciman, Lombaerts, Dembelè, Chadli, Defour, Januzaj, Origi, Mirallas. Ct.: Wilmots
Russia (4-2-3-1) Akinfeev; Kozlov, Ignashevich, Berezutskiy, Kombarov; Glushakov, Fayzulin; Shatov, Samedov, Kanunnikov; Kokorin. A disp.: Ryzhikov, Lodygin, Eshchenko, Semenov, Schennikov, Granat, Mogilevets, Dzagoev, Zhirkov, Denisov, Ionov, Kerzhakov. Ct.: Capello
Arbitro: Felix Brych (Germania)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Brasile 2014: la Nigeria c’è. Eliminata la Bosnia di Pjanic e Dzeko

prev
Articolo Successivo

Brasile 2014: Corea del Sud-Algeria, le formazioni ufficiali

next