Alzi la mano chi ne sentiva la mancanza. Pochi, in effetti. Ma stasera torna su Canale5, dopo due anni, il padre di tutti i reality: il Grande Fratello. A condurlo ancora una volta Alessia Marcuzzi, mentre i nuovi opinionisti, che prendono il posto di Alfonso Signorini, sono Manuela Arcuri e Cesare Cunaccia. Nella casa sulle colline di Cinecittà entreranno al massimo 18 concorrenti (contro i quasi 40 dell’edizione 2012), per una durata complessiva di tre mesi (13 puntate).  

A tentare di contrastare la grande rentrée gieffine, su RaiUno va in onda Il giudice meschino, fiction con Luca Zingaretti nei panni di uno scomodo pm della procura di Reggio Calabria. Su RaiDue, due episodi della nuova serie di Rex, con Francesco Arca, mentre RaiTre propone un nuovo appuntamento con Riccardo Iacona e Presa Diretta. Stasera si parlerà delle banche e del rischio di una nuova bolla per gli istituti di credito italiani.  

Italia1 si affida all’action movie Ferite Mortali, con Steven Seagal, mentre su Rete4 torna Quinta Colonna con Paolo Del Debbio. Chiude il quadro delle tv generaliste, l’appumento su La7 con Piazzapulita. Gli ospiti di Corrado Formigli saranno gli ex grillini Battista, Campanella e Tacconi, Pippo Civati del Pd, Roberto Formigoni del Nuovo Centrodestra, Alan Friedman, Luca Casarini, Claudio Velardi e Fabrizio Rondolino.  

Sul digitale, cult delle arti marziali su Rai4, che trasmette Dalla Cina con furore, con Bruce Lee. Su Rai5, invece, consueto appuntamento con i classici del teatro italiano: stasera va in onda La fiaccola sotto il moggio di Gabriele D’Annunzio, con Carlo Giuffrè, Romolo Valli, Ilaria Occhini e Rossella Falk. Rai Movie propone il classicone hollywoodiano Passaggio a nord-ovest, pellicola del 1940 con Spencer Tracy, seguita dalla prima parte del capolavoro tarantiniano Kill Bill.

Su La5 va in onda The burning plan – Il confine della solitudine, film non eccezionale ma dall’ottimo cast (Charlize Teron, Jennifer Lawrence e Kim Basinger). Decisamente migliore dal punto di vista qualitativo, la serata cinematografica di Iris targata Ron Howard: prima Apollo 13, con Tom Hanks, poi Frost/Nixon – Il duello, con Frank Langella e Michael Sheen.

Sarà l’onda lunga degli Oscar consegnati stanotte, ma anche LaEffe dedica la sua prima serata al cinema, mandando in onda The Women, commedia del 2008 con Meg Ryan, Eva Mendes, Debra Messing, Bette Midler e Annette Bening. Su Cielo, infine, Parnassus, ultima pellicola di Heath Ledger (morto quando le riprese non erano ancora terminate e quindi sostituito in alcune parti dagli amici Colin Farrell, Johnny Depp e Jude Law). La regia visionaria è di Terry Gilliam. Sul satellite, tradizionale lunedì dedicato alle grandi serie americane: The Walking Dead su Fox, Grey’s Anatomy e Scandal su FoxLife.

SkyCinema1 si affida alla prima visione di World War Z, con Brad Pitt, mentre SkyCinemaOscar manda in replica il meglio della Notte degli Oscar, per chi stanotte ha preferito dormire.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore