Arrestato Ciro Mauriello, boss camorrista responsabile del duplice omicidio che portò alla faida di Scampia. La Squadra mobile di Napoli e il Servizio centrale operativo (Sco) hanno arrestato Ciro Mauriello, 46 anni, considerato elemento di spicco del clan Amato-Pagano. Mauriello era ricercato perché ritenuto responsabile del duplice omicidio dell’ottobre 2004 a Secondigliano contro due esponenti del clan Di Lauro. Il fatto di sangue scatenò la prima guerra di camorra tra Scampia e Secondigliano.

Mauriello è il sesto latitante catturato quest’anno dallo Sco e dalla Mobile di Napoli, un gruppo di lavoro operativo costituitosi dopo i fatti di sangue della seconda faida di Scampia, esplosa nella tarda estate del 2012.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bergamo, treno investe ambulanza: due morti e un ferito in codice rosso

next
Articolo Successivo

Militari, usi morir tacendo…ma se si ammalano son guai

next