Arrestato Ciro Mauriello, boss camorrista responsabile del duplice omicidio che portò alla faida di Scampia. La Squadra mobile di Napoli e il Servizio centrale operativo (Sco) hanno arrestato Ciro Mauriello, 46 anni, considerato elemento di spicco del clan Amato-Pagano. Mauriello era ricercato perché ritenuto responsabile del duplice omicidio dell’ottobre 2004 a Secondigliano contro due esponenti del clan Di Lauro. Il fatto di sangue scatenò la prima guerra di camorra tra Scampia e Secondigliano.

Mauriello è il sesto latitante catturato quest’anno dallo Sco e dalla Mobile di Napoli, un gruppo di lavoro operativo costituitosi dopo i fatti di sangue della seconda faida di Scampia, esplosa nella tarda estate del 2012.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Bergamo, treno investe ambulanza: due morti e un ferito in codice rosso

prev
Articolo Successivo

Militari, usi morir tacendo…ma se si ammalano son guai

next