L’Italia e “Agende Rosse” a fianco di Nino Di Matteo. Lunedì scorso il Movimento “Agende Rosse” ha organizzato flash mob e manifestazioni in 88 diverse città del nostro Paese in sostegno del pm che indaga sulla trattativaStato-mafia“. Da Palermo a Milano, passando per Torino, Roma e Bari centinaia di persone sono scese in piazza con slogan e striscioni, dopo che nei giorni scorsi sono emerse rivelazioni secondo cui Cosa Nostra starebbe organizzando un attentato contro il magistrato palermitano, e avrebbe già fatto arrivare nei capoluoghi siciliani oltre 15 chilogrammi di esplosivo. 

Alle tante manifestazioni di solidarietà Di Matteo ha risposto con una lettera aperta di ringraziamento: “Mi sono sinceramente commosso ed ho immediatamente provato un profondo sentimento di riconoscenza e gratitudine nei confronti di tutti Voi. Per me e per i miei familiari il Vostro sostegno e la Vostra solidarietà sono di grande conforto e rappresentano una splendida iniezione di forza ed entusiasmo in un momento difficile”, ha scritto il pm. “Porterò sempre in me il significato profondo della Vostra solidarietà. Ciò che avete fatto oggi mi rende sempre più convinto ed orgoglioso di continuare a servire il mio Paese, cercando di indossare con dignità la stessa toga di chi ha sacrificato perfino la sua vita per amore della giustizia“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Processo Mediaset: Tartuffe a Corte

next
Articolo Successivo

Processo Mediaset, è una questione di sicurezza nazionale

next