Alle 17.25 un blocco di granito è stato scoperto in piazza Alimonda a Genova da Haidi, la madre di Carlo Giuliani. Giuliano, il padre, ha ricordato che proprio in quei minuti nel luglio del 2001 nella stessa piazza perse la vita 12 anni fa. In questi giorni la famiglia Giuliani ha intentato una causa civile contro l’ex carabiniere Mario Placanica, che sparò al ragazzo. “Un processo civile – spiega Giuliano – perché per Carlo non ci sono stati né giustizia, né un processo. Nonostante tutte le prove il suo caso è stato archiviato”.  Sul palco si sono alternati per tutta la giornata amici della famiglia e cantautori locali. Don Gallo, che ha sempre partecipato alle commemorazioni in questa piazza, è stato ricordato riproponendo il discorso che fece due anni fa in occasione del decennale dell’assassinio di Carlo  di Cosimo Caridi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Omicidio Carlo Giuliani, la provocazione del Coisp: “Estintore quale strumento di pace!”

next
Articolo Successivo

No Tav, Borghezio: “Rivoluzionari figli di papà… con toga”

next