Bambini serissimi, corrucciati, invecchiati: sembra che i marchi di moda non sappiano fotografarli in altro modo. Eppure la Carta di Milano «Per il rispetto delle bambine e dei bambini nella comunicazione» di Terre des Hommes Italia dice (punto 3): «La comunicazione deve tenere conto delle differenti età dei bambini e delle bambine coinvolti rispettandone la naturale evoluzione. Non bisogna rappresentarli in comportamenti, atteggiamenti e pose inadeguati alla loro età e comunque non corrispondenti al loro sviluppo psichico, fisico ed emotivo. Ogni precoce erotizzazione dei bambini e delle bambine va bandita dalla comunicazione».

Ciò nonostante, ecco alcuni esempi recenti (gli ennesimi) di bimbi già vecchi:

Sarabanda

Monnalisa

Ferrè

Altri articoli sullo stesso tema:

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dai checkpoint israeliani alla burocrazia italiana

prev
Articolo Successivo

Diritti gay, Pd discute ma non fa proposte. Il Pdl sfrutta il vuoto e si intesta la battaglia

next