Il sacerdote più amato dalla sinistra, dal palco di Marina di Pietrasanta, sferza il Pd sul tema delle unioni gay: “Il matrimonio era la forma giuridica al tempo dei padri costituenti, ma non è assolutamente la forma naturale dell’unione. E allora quando c’erano la poligamia e la bigamia?”

Una stoccata arriva a Rosy Bindi: “Giocano col termine matrimoni, l problema è loro, stanno male dentro”. Del resto, chiude Don Gallo, “l’art. 2 della costituzione parla chiaro, tutti devono avere dei diritti”. Il parroco di Genova non si tira indietro sul tema prostituzione. Apprezza il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che ha preso di petto la questione. Ma non ne apprezza la soluzione, quella del quartiere a luci rosse: “Diventerebbe un ghetto, bisogna stroncare lo sfruttamento con le cooperative”

 

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

LA PROFEZIA DEL DON

di Don Gallo e Loris Mazzetti 12€ Acquista
Articolo Precedente

Vauro: “La differenza fra B. e Monti? Lui non fa le corna”

next
Articolo Successivo

Festa del Fatto, l’Italia sopravviverà al 2013?

next