Anche la legge è un business nella terra di (ness)uno, e l’impero economico di Iron Thatcher sembra non conoscere rivali.

Ma lungo i binari, un tempo percorsi da puntuali locomotive, riecheggiano gli speroni di un misterioso pistolero solitario…

Il jolly nel mazzo degli Iron Thatcher di tutto il mondo non è il denaro, no. E’ la paura. Ben più radicata, decisamente più democratica, la vera garante di uno stato sociale.

Nel Belpaese, mai come in questa particolare congiuntura storica dominata dalla paura, la parola ‘privato’ ha assunto il significato di ‘privo di qualche cosa’.

Spread imbizzarrito, e pericolo Grecia in agguato dietro gli altopiani della borsa come una tribù di Apache, e nella nuova frontiera delle speculazioni, cowboy dell’alta finanza – e sindaci/sceriffi – fanno il bello e il cattivo tempo, incentivando i disservizi delle proprie aziende e pulendosi il grugno con i referendum per l’acqua pubblica.

Del resto, laddove la vita stessa offre stuzzicanti investimenti, non c’è ‘Concorrenza’ che possa resistervi…

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fisco, in 3 mesi 88 miliardi di entrate. Flessione del gioco d’azzardo

prev
Articolo Successivo

La finanza e la disciplina del mercato (parte I)

next