Berlusconi, chiediamo scusa per la citazione, avrebbe dato ordine al fido Verdini di darsi da fare per recuperare i voti degli elettori “responsabili”. Speriamo che quello che le elezioni le abbiamo pareggiate non lo prenda alla lettera, altrimenti il piccolo Cesare, per quanto ricchissimo, sarà presto costretto a cantare agli angoli delle strade per racimolare qualche spicciolo…

Nel frattempo in aula i Responsabili, quelli veri, gli hanno fatto mancare qualche voto alla Camera e così la maggioranza ha rimediato cinque sberle, sotto forma di altrettante votazioni perse. Se le opposizioni non si metteranno d’impegno, cosa sempre possibile, per farsi un autosgambetto, la slavina elettorale dello scorso fine settimana potrebbe davvero diventare una valanga. Che a nessuno, proprio  nessuno, venga in mente di lanciargli una ciambella di salvataggio…

Intanto, la prima puntata del tanto atteso programma di Vittorio Sgarbi ha ottenuto ieri in prima serata poco più dell’8%. Meno male che la Rai è stata salvata da altri programmi a cominciare da Chi l’ha visto che su Rai 3 ha registrato il doppio degli ascolti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sgarbi debutta su Rai uno e si fa l’autodifesa
Ma è flop e la Rai sospende il programma

prev
Articolo Successivo

Sky cancella Current Italia, Al Gore a Roma per il via a una campagna contro la chiusura

next