Noi Sud, il partito che ha dato vita alla Camera al gruppo dei Responsabili, e l’Idv insieme in una stessa lista. Fantapolitica o realtà? Tutto vero. Succede a Succivo, in provincia di Caserta, dove nel segno della continuità nella lista ‘Per Succivo’ troviamo l’attuale primo cittadino, il professore Francesco Papa, responsabile territoriale di Noi Sud e Vincenzo Pastena, attuale vicesindaco e assessore all’urbanistica, coordinatore cittadino dell’Idv.

Una giunta, quella uscente, finita al centro di diverse polemiche per il piano casa proposto. “L’amministrazione comunale – denuncia Antonio Pascale, responsabile di Legambiente locale – vuole procedere ad una variante al Piano Regolatore che renderà edificabili 100.000 mq attualmente destinati all’agricoltura e ai servizi per la collettività con la costruzione di 800 abitazioni. Con un’offerta di alloggi oggi già superiore alla domanda, l’operazione serve solo ai proprietari di quei terreni”. Pastena replica: “ Il piano casa realizzato è un modello di housing sociale che raggiunge diversi obiettivi. Consente al comune di fare cassa e risponde ad una migrazione di ritorno dei succivesi e finalmente offre uno definitivo assetto urbanistico al territorio”.

Nonostante le polemiche, squadra che vince non si cambia. A Succivo si archivia la spaccatura consumatasi all’interno del partito di Antonio Di Pietro, con l’epilogo del 14 dicembre e la fiducia votata al governo Berlusconi da alcuni ex deputati dipietristi. Tra questi anche Americo Porfidia, per lui la procura di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio per un tentativo di estorsione aggravato dall’aver favorito un clan di camorra (i Belforte di Marcianise). Porfidia, che è anche sindaco di Recale, comune del casertano, aveva abbandonato il partito dell’ex pm per approdare prima al gruppo misto e oggi, con il suo partito Noi Sud, fa parte della pattuglia dei responsabili che sostiene Berlusconi.

Torniamo a Succivo, dove si registra tra le iniziative a sostegno del candidato sindaco Francesco Papa anche un incontro con i vertici nazionali di Noi Sud, l’onorevole Porfidia ed Enzo Scotti, il sottosegretario agli esteri del governo Berlusconi e già ministro nei governi Andreotti di fine anni ’70. Ma non è finita. A benedire, in un altro incontro, un candidato della lista ‘Per Succivo’ anche Angelo Brancaccio, ex consigliere regionale Ds, oggi sindaco di Orta di Atella (altro comune del casertano), e sotto processo per concorso in estorsione, finito nello scorso febbraio nella lista dei 45, i candidati che avevano violato il pur blando codice etico varato dalla commissione parlamentare antimafia.

L’Idv e Vincenzo Pastena hanno deciso, nonostante tutto, di sostenere Papa e di continuare l’esperienza amministrativa nella cittadina casertana. Insomma, quello che Roma divide, Succivo unisce. “Questa è una giunta che cinque anni fa – spiega Pastena – vedeva la presenza anche del Pd, partito che ora ha deciso di defilarsi nonostante il nostro invito a realizzare una lista comune. L’alleanza con Noi Sud? Niente di strano, quel partito ha nello statuto la possibilità di stringere accordi a destra come a sinistra”. Idv e Noi Sud corrono insieme mentre il Pd ha abbandonato la giunta nel dicembre scorso e ha deciso, dopo diverse spaccature interne, di non presentare e appoggiare alcun candidato sindaco. Alla competizione elettorale corrono altre due liste (Progetto per Succivo e Primavera succivese) che sfidano la corazzata insolita Noi Sud-Idv.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi rimane solo e fa marcia indietro
“Sulla giustizia dal Colle parole nobili”

next
Articolo Successivo

Fini: “B. non sarà mai Capo dello Stato. Non avrà maggioranza in prossimo Parlamento”

next