Centinaia di lavoratori del mondo dello spettacolo (teatro, cinema, tv) hanno aderito all’appello dei sindacati e si sono ritrovati al cinema Adriano di Roma per manifestare nel giorno dello sciopero del settore dello spettacolo indetto dai sindacati nazionali. Attori, produttori, registi, ma ilfattoquotidiano.it ha voluto sentire soprattutto le maestranze, coloro che sono maggiormente penalizzati dal taglio del Fondo unico dello spettacolo previsto dalla Finanziaria, che nel 2008 ammontava a 450 milioni di euro e secondo la manovra annunciata sarà di 288 nel 2011. Un settore che impiega in Italia oltre 500mila lavoratori.
Servizio di David Perluigi, riprese e montaggio Paolo Dimalio

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tagli alla cultura, “un settore in ginocchio”
Mobilitazione e serrata di cinema e teatri

next
Articolo Successivo

Scott Pilgrim vs the World

next