Centinaia di lavoratori del mondo dello spettacolo (teatro, cinema, tv) hanno aderito all’appello dei sindacati e si sono ritrovati al cinema Adriano di Roma per manifestare nel giorno dello sciopero del settore dello spettacolo indetto dai sindacati nazionali. Attori, produttori, registi, ma ilfattoquotidiano.it ha voluto sentire soprattutto le maestranze, coloro che sono maggiormente penalizzati dal taglio del Fondo unico dello spettacolo previsto dalla Finanziaria, che nel 2008 ammontava a 450 milioni di euro e secondo la manovra annunciata sarà di 288 nel 2011. Un settore che impiega in Italia oltre 500mila lavoratori.
Servizio di David Perluigi, riprese e montaggio Paolo Dimalio

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Tagli alla cultura, “un settore in ginocchio”
Mobilitazione e serrata di cinema e teatri

prev
Articolo Successivo

Scott Pilgrim vs the World

next