La Polstrada ha fermato Fabrizio Corona mentre guidava senza patente. La Giustizia – almeno quella stradale – forse è uguale per tutti. Certo, a volte ci si spaventa della propria potenza: due giorni fa avevamo incrociato Corona che sfrecciava a velocità aeronautiche sull’Autosole a bordo di una Bentley con targa straniera e ci eravamo augurati che qualcuno finalmente fermasse le sue pericolosissime scorribande autostradali. Detto fatto: ieri Fabrizio è stato bloccato sulla Parma-La Spezia. E’ la terza volta in diciotto mesi che Corona viene beccato senza patente. Due giorni fa la denuncia de Il Fatto Quotidiano e oggi l’ennesimo, forse definitivo, stop.

Il giornalismo di inchiesta dà i suoi frutti, roba da far gonfiare il petto per l’orgoglio. Dopo decine di articoli sulla corruzione, sui rapporti tra mafia e politica, su ministri e sottosegretari inquisiti, arriva il primo risultato: la Stradale ferma un “paparazzo”. Ora Corona rischia un anno di carcere. Ma noi non gli auguriamo la galera, ci basta che smetta di guidare a velocità supersoniche. E ci basterebbe anche che i politici smettessero di rubare, non desideriamo vederli dietro le sbarre. Né per gli onorevoli, né per i poveri detenuti comuni che se li troverebbero accanto in cella.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

L’Aquila 15 mesi dopo nient’altro che macerie

prev
Articolo Successivo

Nuova P2, il governatore Formigoni domani dai pm. Sarà sentito come testimone

next