/ / di

Umberto Rapetto Umberto Rapetto

Umberto Rapetto

Giornalista, scrittore e docente universitario

Classe 1959, segno zodiacale Leone, da bambino ero talmente indisciplinato da far finire in collegio pure mio fratello più piccolo, segnando l’alba delle guerre preventive. Maturità classica alla Scuola Militare Nunziatella di Napoli, tre lauree, qualche corso di specializzazione, sono quel generale della Guardia di Finanza in congedo “colpevole” di aver diretto l’indagine sulle slot machine, quella dei 98 miliardi di euro…
Precursore delle indagini telematiche al punto di guadagnarmi l’appellativo di “sceriffo del web”, creatore e per undici anni comandante del GAT Nucleo Speciale Frodi Telematiche, nel 2001 – ad esempio – ho “catturato” gli hacker penetrati nei sistemi informatici del Pentagono e della NASA e di uno di quei bricconi sono pure diventato amico. Mi si vede apparire in tv o mi si ascolta alla radio dove dico sempre le stesse cose, ma alla gente piace così. Scrivo – pardon, scarabocchio – su un mucchio di giornali come fanno quelli che insistono con le penne a sfera che non ne vogliono sapere.
La buonanima di Gigi, mio papà (incredulo di certe pubblicazioni), mi diceva “ieri ho visto un libro di un tuo omonimo” ed io – preoccupato dall’immaginario concorrente – sono stato costretto a farne uscire più di 50 senza riuscire ad incrementare la stima paterna nei miei riguardi. Docente in numerosi Atenei italiani e stranieri (l’ultimo contratto alla Facoltà di Ingegneria all’Università di Genova) e nei più importanti Centri di formazione militare e di polizia (insegno fra l’altro Open Source Intelligence alla NATO School di Oberammergau), cerco di non prendermi sul serio e mi svago con motociclettone e auto d’epoca. Dopo un anno e mezzo in Telecom Italia, prima in veste di consigliere strategico di Franco Bernabè, e poi come Group Senior Vice President, ho scelto di trovare nuove avventure e sono stato come sempre fortunato riuscendo in qualcosa di divertente da fare. Ho “messo su” una piccola azienda, assumendo qualche bravissimo giovane a tempo indeterminato e cercando di tener fede al nome dell’impresa che si chiama “HKAO – Human Knowledge As Opportunity.
Ho deciso di scrivere sul sito del Fatto Quotidiano per annoiare amici prezzolati e dissertare inutilmente su temi di sicurezza informatica, crimini tecnologici e stravaganze cibernetiche.

www.hkao.it

Twitter: @Umberto_Rapetto

Leggi anche: Guardia di Finanza, si dimette Rapetto. Multò i re dei videopoker per 98 miliardi

Blog di Umberto Rapetto

Tecno - 22 marzo 2017

Electronic ban, vietare pc e tablet sugli aerei fa felici solo i mascalzoni

La paura fa certamente 90, ma la sicurezza non è una lotteria. Il recente provvedimento di messa al bando dei computer portatili e tablet ha lasciato sorpresi non solo i comuni mortali ma un po’ tutti gli esperti del settore e anche quelli che – pur di guadagnarsi uno spazio sui giornali, un’intervista radiofonica o […]
Tecno - 8 marzo 2017

Cybersicurezza, la spia nel televisore non è quella luminosa

Altro che americani. Lo scandalo lo abbiamo dato noi. Dopo tutto quel che è successo, qualcuno dovrà spiegare alla Cia che la “gara dei rutti” è l’epilogo di un rituale cui tanti appassionati sportivi sfogano la delusione dopo aver visto in televisione la propria squadra del cuore perdere il derby in cui era data favorita. […]
Tecno - 24 febbraio 2017

Robotica e roboante roboetica alla Bill Gates

La crociata contro la disoccupazione è partita al grido “paghino le tasse” strillato da Bill Gates. Un simile urlo, storico non meno di quello dipinto da Edvard Munch, ha richiamato l’attenzione planetaria sulla necessità di disciplinare l’inserimento di apparati tecnologici in tutte quelle mansioni che un tempo erano demandate ad esseri umani. La riduzione del […]
Tecno - 31 gennaio 2017

PacMan, morto il papà del videogioco gentile che ‘uccise’ flipper e calciobalilla

La sua partita con la vita è durata 91 anni. E siccome ci sembrava destinata a non finire mai, anche la scritta “Game Over” è apparsa sui nostri schermi con più di una settimana di ritardo per specifica volontà dei suoi familiari. Probabilmente la morte, per poterlo “battere”, si è tinta di giallo e ha […]
Tecno - 25 gennaio 2017

Figli di Trojan, l’unica vittima degli Occhionero è il capo della Polizia postale rimosso /7

PUNTATE: 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 La vicenda si è eclissata. Il problema, invece, rimane. A distanza di qualche giorno, dopo aver lasciato sedimentare emozioni e curiosità, vale la pena dare spazio a qualche riflessione non affrettata. Sul tavolo resta l’irrisolta questione della vulnerabilità della nostra vita privata, debolezza da addebitare a computer, tablet e smartphone, ma […]
Tecno - 18 gennaio 2017

Figli di Trojan, i mandanti dei fratelli Occhionero (davvero qualcuno era disposto a pagarli?) /6

PUNTATE: 1 / 2 / 3 / 4 / 5 I fratelli Occhionero, che hanno animato il procedimento giudiziario e che mi hanno regalato lo spunto per vivisezionare la tematica, hanno commesso una serie di illeciti. Fin troppo chiaro. Etichettarli come “temibili hacker”, però, mi sembra eccessivamente adulatorio. La disponibilità e l’utilizzo di programmini maligni li inchioda dinanzi a precise responsabilità […]
Giustizia & Impunità - 16 gennaio 2017

Figli di Trojan, i sistemi hackerati dagli Occhionero erano protetti? /5

PUNTATE: 1 / 2 / 3 / 4 Computer, tablet e smartphone sono una sorta di cornucopia di informazioni. Il loro saccheggio è certo attività deprecabile, il loro utilizzo improprio addirittura peccato mortale. Etica a parte, c’è poi da fare i conti con il codice penale. Ma se i primi colpevoli fossero i vip che si sono fatti scippare il […]
Tecno - 14 gennaio 2017

Figli di Trojan, non solo gli Occhionero: sul web un intero esercito di mancati detective / 4

PUNTATE: 1 / 2 / 3 Quello “in grembiule” è un mondo che conosco davvero poco (mia nonna Bigina ne aveva uno, ma lo adoperava per cucinare) ma so che gli intrecci del nostro pianeta si annodano molto spesso con personaggi appartenenti a logge o aggregazioni misteriose. Probabilmente chi frequenta certi ambienti si alimenta (come i vampiri con il […]
Tecno - 13 gennaio 2017

Figli di Trojan, la Cia confessa: ‘Da soli non ce la facevano, ci servivano gli Occhionero’ /3

[1° e 2° puntata] L’ “intrigo internazionale” immaginato dai tanti finti esperti, che si accalcano nei talk-show, farebbe impallidire persino Alfred Hitchcock che quella espressione l’ha impiegata per titolare uno dei suoi capolavori cinematografici. In tanti si sono affrettati a dipingere appassionanti “dietro le quinte”, ipotizzando i due protagonisti della vicenda giudiziaria come ispiratori delle […]
Tecno - 12 gennaio 2017

Figli di Trojan: come, a furia di spiare, si diventa spiati /2

[continua da qui] Viene legittimamente da chiedersi da dove e perché saltino fuori questi dannati malware. E, lo si stenterà a credere, l’humus di questo genere di prodotti è il contesto giudiziario che rappresenta un importante committente e al tempo stesso un alibi per il mercato. Le Procure della Repubblica se ne servono per le […]
Lenovo Moto Z, ecco la nostra prova dello smartphone modulare del produttore cinese
Razer Ornata Chroma, la nostra prova dell’innovativa tastiera entry-level di Razer

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×

Garantire la libertà de ilfattoquotidiano.it costa il prezzo di un cappuccino alla settimana.
Sostieni il nostro giornalismo a 60 euro l’anno o 5,99 euro al mese.

Diventa sostenitore
×