/ / di

Ugo Bardi Ugo Bardi

Ugo Bardi

Docente presso la Facoltà di Scienze MM. FF. NN. a Firenze

Su questo blog, mi dedico a descrivere come il mondo stia cambiando rapidamente a causa dell’esaurimento delle risorse e del cambiamento climatico, e di come le nuove tecnologie rinnovabili ci possono essere utili per gestire il cambiamento che rischia di travolgerci. Quello che scrivo deriva più che altro dal mio lavoro di docente presso la facoltà di Scienze dell’università di Firenze. Il lavoro dello scienziato è un po’ come quello del soldato di ventura, nel senso che non è mai noioso; con la differenza che come scienziato non devi mai ammazzare nessuno! Così, nella mia carriera, da quando mi sono laureato in chimica nel lontano 1976, mi sono occupato di tante cose; dai catalizzatori per le raffinerie del petrolio ai motori a turbina per gli aerei. Oggi mi occupo più che altro di energia e di risorse naturali incluso l’arcana “scienza dei rifiuti”, come pure di scienza del clima e di gestione delle risorse minerali. Sono materie assolutamente non noiose dove si impara veramente tanto su come funziona il nostro mondo e perché succedono certe cose. Non è solo un problema di energia: se non riusciamo a “chiudere il ciclo” e a smettere di buttar via le cose che oggi chiamiamo “rifiuti” (e che invece sono risorse) rischiamo di fare la fine che hanno fatto tante civiltà del passato, dai Sumeri ai Romani.

Blog di Ugo Bardi

Ambiente & Veleni - 19 giugno 2017

Maxi rogo in Portogallo, il riscaldamento globale c’entra eccome

Il grande incendio di Pedrógão Grande, in Portogallo, con i suoi circa 60 morti e le sue immagini drammatiche, ha occupato per qualche giorno le prime pagine dei giornali per poi passare in secondo piano, come normale. Nessuno sulla stampa ha nemmeno lontanamente menzionato il riscaldamento globale fra i possibili fattori dell’incremento del rischio di incendi, nonostante […]
Mondo - 7 giugno 2017

Trump fuori dall’accordo sul clima? Non abbiate paura, è solo poco furbo

Avete presente la storia della mosca cocchiera? Sì, la mosca che ronzava intorno ai cavalli e pensava di guidare la carrozza. È la stessa cosa per i vari capi di governo: credono di contare qualcosa, ma in realtà anche loro ronzano intorno a forze che si illudono di controllare. Donald Trump si sta rivelando un […]
Ambiente & Veleni - 18 gennaio 2017

Maltempo: co ‘sto freddo e co ‘sto vento, dove sta il riscaldamento? (globale)

Negli ultimi giorni è stato tutto un gridare “mamma mia, che freddo!”. Con qualche ragione, dato che questo inverno è stato nettamente più rigido di quelli degli ultimi anni. Curiosamente, però, i soliti noti che straparlano di “nuova era glaciale” incombente sono rimasti silenziosi, perlomeno sui giornali. Chissà che non siano rinsaviti? Ma, a parte […]
Ambiente & Veleni - 13 gennaio 2017

Dieselgate, Fca paga per la sua miopia. Il futuro è elettrico

Ancora nel giugno del 2016, Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles (Fca), dichiarava pubblicamente che “le auto elettriche non sono il futuro”. Quasi subito dopo, tuttavia, Marchionne già cominciava a ripensarci e, in un recente articolo sul Sole 24 ore, si parlava di “svolta” con l’annuncio dell’aggiunta di veicoli 100% elettrici alla linea di […]
Ambiente & Veleni - 24 novembre 2016

Petrolio, ne estraiamo più di quanto ne scopriamo

Ha fatto un certo rumore sulla stampa il comunicato del servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs) che parla di una “grande scoperta”: 20 miliardi di barili nel Texas Occidentale, definito come “il più grande giacimento di petrolio mai trovato negli Stati Uniti. E, come ci si poteva aspettare, i commenti ottimistici si sprecano, col governatore […]
Ambiente & Veleni - 30 ottobre 2016

Terremoto Centro Italia, la ‘coda’ delle scosse non è inaspettata

Sugli ultimi terremoti in Italia centrale si sono dette tante cose. Così, ho chiesto un commento al collega geologo (e amico) Aldo Piombino, autore fra le altre cose del libro interessantissimo “Il Meteorite e il Vulcano, come si estinsero i Dinosauri”. Ecco qua il suo testo. di Aldo Piombino La “coda” del terremoto di Amatrice […]
Ambiente & Veleni - 28 ottobre 2016

Terremoti, è davvero possibile prevederli?

Mia nonna era di Reggio Calabria e mi ha spesso raccontato del grande terremoto di Messina, nel 1908, che lei si ricordava per averlo vissuto da bambina. E mi raccontava del “tempo da terremoto”; ovvero di come prima del terremoto c’erano state a Messina delle giornate calde e umide che sarebbero caratteristiche dei terremoti. Questa […]
Società - 1 febbraio 2016

Mortalità, l’aspettativa di vita cala anche in Francia. Un caso analogo a quello italiano?

Si è parlato molto, recentemente, dell’aumento significativo del numero dei decessi in Italia, l’anno scorso, come discusso sul sito “Neodemos”. Pur con tutte le cautele del caso, è una cosa certamente preoccupante. E alcune notizie recenti lo rendono ancora preoccupante: sembra proprio che l’aumento della mortalità non sia una cosa che sta succedendo soltanto in […]
Ambiente & Veleni - 28 gennaio 2016

Cambiamenti climatici, il 2015 è stato l’anno della consapevolezza

Quante cose possono cambiare in un anno! E cose importanti. Il 2015 sarà ricordato per tanti eventi drammatici; ma anche per una grande svolta: quella della percezione della gravità del cambiamento climatico. Tre cose sono successe nel 2015 che hanno a che vedere col clima; e tutte e tre belle “pesanti”. La prima è stata […]
Ambiente & Veleni - 25 gennaio 2016

Cambiamenti climatici, altro che pausa: il 2015 è stato l’anno della grande accelerazione

Immagine della Nasa (http://data.giss.nasa.gov/gistemp/) Il 2015 è stato l’anno che ha definitivamente messo a tacere tutte le chiacchiere sulla “pausa” nel riscaldamento globale. Non solo la pausa non c’è più (posto che ci sia mai stata), ma siamo davanti a un’accelerazione stupefacente del riscaldamento globale: 0,13 gradi in più rispetto al 2014. Se per caso continuasse […]
Clima ed ecologia, ecco perché il progresso non basterà a salvare il pianeta
Venezia, in 18mila al referendum contro le grandi navi: “Risultato inatteso, porteremo i voti alle istituzioni”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×