/ / di

Pierfranco Pellizzetti Pierfranco Pellizzetti

Pierfranco Pellizzetti

Saggista

Sono nato nel lontano 1947 in quel di Genova; dove ho fatto ritorno dopo un lungo peregrinare; alla ricerca di radici che, con il passare degli anni, sono diventate sempre più importanti. Scoprendomi d’un tratto d’accordo con Simone Weil: «il problema delle radici è che non te le puoi portare appresso». Borghese senza classe di appartenenza, liberale senza partito di riferimento, disperdo da sempre carte variegate su riviste e fogli della clandestinità. Ogni tanto le raccolgo in libretti che qualche amico legge e – magari – riesce pure a trovare di un qualche interesse (“Politica e Organizzazione”, “La politica dopo la politica”, “Italia disorganizzata”, “La Quarta via”, “Fenomenologia di Berlusconi”, “Liberista sarà lei!”, “Fenomenologia di Antonio Di Piero”, “Fenomenologia di M. Monti” e, buon ultimo, “Conflitto”). Da qualche tempo sono uscito dal cono d’ombra scrivendo su testate “ufficiali”: Il Fatto Quotidiano, MicroMega, Critica Liberale… Ho vagabondato tra consulenza e insegnamento (fino al 2012 insegnavo Politiche Globali nella Facoltà di Scienza della Formazione di Genova), sempre cercando di “vendere” le tecnologie relazionali e strategiche apprese dalla politica. Prima nella sinistra del PLI malagodiano, poi nel PRI e – in seguito ancora – nelle rappresentanze di categoria (ho fatto pure il piccolo imprenditore). Esperienze che presto mi hanno fatto maturare un giudizio critico, ormai moneta corrente: la politica quale l’abbiamo conosciuta è in profonda crisi. Eppure, senza di essa, siamo tutti spaventosamente disarmati. Da qui l’impegno nel dare un modesto contributo alla sua rifondazione.

Blog di Pierfranco Pellizzetti

Politica - 13 gennaio 2017

M5s in Europa, Grillo sbanda e i seguaci obbediscono

grillo-psico-675 Vorrei sommessamente osservare come non stia in piedi la classificazione a “figuraccia” del recente pendolarismo grillesco, con andate e ritorno tra Farage e Verhofstadt, Alde e Ukip, perché qui non sono in discussione leggerezze e pressapochismi. La vicenda della conversione liberista di Grillo a Malindi e la successiva apostasia a Strasburgo è una spia definitiva […]
Politica - 4 gennaio 2017

M5S, tribunali del popolo e beatificazione della Raggi. Che succede ai grillini?

grillo-contro-675 Non hanno torto quanti sottolineano che la presenza Cinquestelle ha fatto da barriera al dilagare anche in Italia del lepenismo o (se è possibile) perfino di peggio. Questo non impedisce all’osservatore, non pregiudizialmente ostile, di rilevare il grave spreco di potenzialità rifondative della politica da parte del monopolista detentore dell’area indignata nel nostro Paese; più […]
Politica - 30 dicembre 2016

Stiamo già dimenticando la lezione del referendum costituzionale?

Foto Roberto Monaldo / LaPresse
12-10-2016 Roma
Politica
Camera dei Deputati - Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi riferisce sul prossimo Consiglio Europeo
Nella foto Paolo Gentiloni, Matteo Renzi, Giuliano Poletti
 
Photo Roberto Monaldo / LaPresse
12-10-2016 Rome (Italy)
Chamber of Deputies - Statements of the Prime Minister Matteo Renzi on the next European Council
In the photo Paolo Gentiloni, Matteo Renzi, Giuliano Poletti Mentre il 2016 giunge al capolinea, forse varrebbe la pena riflettere sugli esiti di quello che è stato l’avvenimento politico più clamoroso e significativo dell’anno: il referendum del 4 dicembre. Anche perché risulta abbastanza evidente come lo schieramento che ne è uscito vincitore non sembri proprio essersene accorto. Almeno sotto l’aspetto di coglierne gli effetti […]
Politica - 22 dicembre 2016

Poletti non è l’unico dei pacchi-dono di Renzi

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse
11-04-2016 Roma
Politica
Camera dei Deputati. Discussione generale sulle riforme costituzionali
Nella foto Matteo Renzi, Giuliano Poletti

Photo Fabio Cimaglia / LaPresse
11-04-2016 Rome (Italy)
Politic
Chamber of Deputies. General discussion on constitutional reforms
In the pic Matteo Renzi, Giuliano Poletti Dei tanti pacchi-dono di cui non dobbiamo dire grazie a Matteo Renzi, rifilati al Paese nel momento in cui varò la prima combriccola ministeriale, oggi stiamo sballando definitivamente quello contenente “mister incredibile”: il Giuliano Poletti che ha rivelato evidenti difficoltà nel collegare in un’unica funzione coordinata il pensante e il parlante. Mentre tutto quanto c’era da […]
Politica - 19 dicembre 2016

Roma, Virginia Raggi prende in giro Grillo

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse
26-11-2016 Roma
Cammino per la Costituzione a Roma del Movimento 5 Stelle
Nella foto Luigi Di Maio, Beppe Grillo, Virginia Raggi, Alessandro Di Battista


Photo Fabio Cimaglia / LaPresse
26-11-2016 Rome (Italy)
Walk for the Constitution by M5S
In the pic Luigi Di Maio, Beppe Grillo, Virginia Raggi, Alessandro Di Battista La resistenza passiva messa in atto da Virginia Raggi allo scopo di non ottemperare agli accordi sugli organigrammi stipulati nei giorni scorsi con Beppe Grillo, a fronte della garanzia di non essere defenestrata dalla carica di sindaco capitolino, assume aspetti – al tempo stesso – patetici e infantili. Ma prendersela con questa secondaria figurina del […]
Politica - 15 dicembre 2016

Gentiloni, Salvini e Cinquestelle: non se ne salva uno

governo-gentiloni-675-1 Che spettacolo! E non se ne salva uno. La foto ricordo della compagine ministeriale guidata dal torpido Paolo Gentiloni produce già a prima vista un effetto spaventoso: tra “La notte dei morti viventi” (Padoan, Alfano, Fedeli, Minniti, Finocchiaro, Poletti, lo stesso Premier) e quelle cene tremende tra ex compagni di scuola, che si ritrovano dopo […]
Politica - 11 dicembre 2016

Dopo la scopa del 4 dicembre ci vorrebbe senso dello Stato

Con il 4 dicembre un’epoca è giunta a compimento, ma non si intravede nulla proiettato verso il dopo. Anzi, ci si para innanzi una lunga e forse interminabile traversata del deserto. Con buona pace tanto dei devoti dell’happy end “a prescindere”, come a smentita dei pifferai magici della soluzione a schiocco delle dita. Quanto è […]
Referendum Costituzionale - 5 dicembre 2016

Referendum, 5 dicembre: un punto di partenza, non di arrivo

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse
05-12-2016 Roma
Camera dei Deputati. Conferenza stampa del M5S dopo i risultati del referendum costituzionale
Nella foto Luigi Di Maio


Photo Fabio Cimaglia / LaPresse
05-12-2016 Rome (Italy)
Press conference by M5S after the results of the constitutional referendum
In the pic Luigi Di Maio Passata la sbornia notturna di giubilo per un risultato che oltrepassa le più rosee previsioni (gli amici sanno che avevo pronosticato una vittoria del No 54 a 46), bisognerebbe iniziare a rendersi conto che il 5 dicembre è un punto di partenza, non di arrivo. E che richiederebbe una riflessione politica di alta qualità; che […]
Referendum Costituzionale - 1 dicembre 2016

Referendum costituzionale, il 4 dicembre vincerà chi fa meno autogol

Foto LaPresse -Emanuele Pennacchio
25/11/2015 Verona (VR) (ITA)
cronaca
Basta un Sì con Matteo Renzi Presidente Del Consiglio.
Nella foto: opuscolo per spiegare il si e il no

Photo LaPresse - Emanuele Pennacchio
25/11/2015 Verona (VR) (ITA)
Basta un Sì [It only takes one yes] with Matteo Renzi  
In the pic: opuscolo per spiegare il si e il no Ancora non è detto, però ci sono concrete speranze che il 4 dicembre porti buone notizie per il composito fronte del No. Se così sarà, un riconoscente pensiero di ringraziamento dovrà essere rivolto al nostro premier. Visto che l’aspetto dominante nella partita è l’inarrestabile reazione di rigetto da antipatia che si diffonde nei suoi confronti. […]
Mondo - 27 novembre 2016

Fidel Castro? Un George Washington caraibico mancato

A file picture shows Cuban President, Fidel Castro (C), next to his counterparts from Bolivia, Evo Morales (R), and Venezuela, Hugo Chavez (L), during an act at the Revolution square in Havana, Cuba, on 29 April 2006. Current Cuban president, Raul Castro, announced on 25 November 2016 his brother's death on the Cuban state TV. Cuban former President Fidel Castro has died at the age of 90. EFE/Alejandro Ernesto Ho coltivato un diverso parere su Fidel Castro da quando, nel lontano 1979, Ralf Dahrendorf (lord Dahrendorf, presidente della London School e massimo esponente del pensiero liberale di fine Novecento) ci propose – intervistato per Laterza dall’amico sociologo del diritto Vincenzo Ferrari – una prospettiva del tutto inaspettata: “Cuba è stato il più tragico degli […]
M5S, Travaglio vs Carofiglio: “Nessuna cultura politica? Nemmeno nel Pd e nel centro destra”
Pd, nel 2016 iscritti in calo: crollo in Emilia. Tesseramento prorogato. Guerini: “Dati non rispondenti alla realtà”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×