IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Anna Caragnano

Anna Caragnano Anna Caragnano

Anna Caragnano

Cantautrice

Sono nata a Taranto nel 1983. Ho cominciato a studiare chitarra classica nel 1991 e nel 1998 volevo costruire un synth nel garage di mio padre ma non sapevo usare la saldatrice e alla terza ustione ho rinunciato.Una notte mi appare in sogno Syd Barrett che mi ordina di andare a studiare al Dams di Bologna dove mi specializzo in Fisica Acustica e Linguaggi della Musica Contemporanea. In seguito lavoro come assistente per il Maestro Beppe D’Onghia a vari progetti tra cui l’elaborazione orchestrale di tredici canzoni di Lucio Dalla per orchestra sinfonica.Da pochi anni vivo a Roma e nel 2011 mi sono diplomata al Corso Professionale di Teatro & Musical diretto da Giampiero Ingrassia.Attualmente lavoro con Paolo Micioni a cui devo tutta la gioia ritrovata per non aver mai smesso di scrivere canzoni.A volte ho delle opinioni che saltuariamente condivido, amo Shostakovich e scrivo di musica.Frank Zappa diceva: “Scrivere di musica è come danzare l’architettura”. E’ vero. Ma io ci provo lo stesso. E danzo l’architettura passando per il retro.
 
 

Post di Anna Caragnano

Terza pagina - 30 marzo 2013

Enzo Jannacci: la leggerezza di “ah beh. Si beh”

Come si fa a scegliere un pezzo con cui ricordare Enzo Jannacci? L’irriverente genio della musica italiana ne ha lasciati fin troppi di capolavori e sicuramente le homepage di mezzo mondo saranno invase dai suoi pezzi. Qui vorrei ricordare qualcos’altro, anche perché forse a Enzo Jannacci non sarebbero piaciuti i coccodrilli o le sviolinate postume. […]
Terza pagina - 23 settembre 2012

Chi ascolta Syd Barrett?

Aveva di bello Syd Barrett che sprecava il suo talento. Ecco. E questo non l’ho detto io. Sappiatelo. Lo dicono tutti quelli che l’hanno conosciuto. Per me Syd Barrett poteva essere chiunque, persino il parrucchiere sotto casa oppure il più grande riempitore di stadi della galassia; e fare qualunque cosa, dalla spesa il sabato alle […]
Società - 22 maggio 2012

Il gossip che uccide la musica

Il problema non è che i media seguono con triste voyeurismo le vicende personali di Belen, Emma, dei bimbominkia che si contendono e dei Corona; è sempre stato così. Da John Gilbert e Greta Garbo passando per Yoko Ono e John Lennon, Dalida e Luigi Tenco, Frank Sinatra e Ava Gardner e moltissimi altri. Abbiamo […]
Cronaca - 5 marzo 2012

4/3/13

Hanno aperto tutte le finestre e capovolto il cielo, un cielo così grigio che sembra quasi notte ma il vino resta rosso, rosso di vita e di musica. Finestre spalancate e nessun sacco di sabbia, solo canzoni per strada. Tu esci a prendere un caffè e senti canzoni. Vai a portare tuo figlio al parco […]
Cronaca - 13 febbraio 2012

Whitney, il suo pubblico l’ha amata sempre

C’è chi scambia la retorica per poesia, e il sentimentalismo per sensibilità. Il confine è sottile, ammettiamolo. Sarà forse la decima volta in pochi anni che la mia homepage di facebook è invasa da link monografici su un artista. E’ successo per Micheal Jackson, Nilla Pizzi, Gary Moore, Amy Winehouse e ora per Whitney Houston. […]
Terza pagina - 9 febbraio 2012

Madama Butterfly, alla ricerca del genio perduto

Giacomo Puccini con Madama Butterfly non ha scritto solamente un’opera meravigliosa: ha costruito un personaggio che, da solo, vale più di un trattato di filosofia dell’attesa e del dolore. Butterfly sapeva che il suo Pinkerton sarebbe tornato, forse non per restare a Nagasaki con lei, ma almeno a riprenderla insieme al loro bambino per portarli […]
Piacere quotidiano - 11 gennaio 2012

La musica è nostra, riprendiamocela

Certe sinfonie hanno la stessa magia dell’Inverno, non è solo una questione di freddo e alberi di Natale e lucine intermittenti. L’Inverno è anche zenzero e cannella, e stivali e vino caldo, piumini colorati e cieli coperti. Così le sinfonie non sono altro che un incastro perfetto tra ingredienti imperfetti che da soli nemmeno li […]
Terza pagina - 20 dicembre 2011

Artisti7607: la cultura si riprende il futuro

La prima cosa che vedi tra i teli neri e le attrezzature è una cornice turchese all’attaccatura del soffitto che lascia immaginare che in questo studio, un tempo, c’era un bluescreen e forse si giravano scene di battaglie interstellari. E invece oggi si sta girando un corto per una battaglia tutt’altro che fantascientifica. Ci sono […]