“Se in discoteca c’è uno che conosco di vista e mi chiede un tiro di sigaretta, e non so se è gay o un drogato, io pur di non fumarla più gliela lascio, dico ‘non mi va più’. Lo stesso con un cocktail, se questi vogliono un goccio io glielo lascio”. Queste le parole frasi pronunciate da Giulia De Lellis nella Casa del GFVip. Parole che hanno fatto discutere, e non poco. Soprattutto perché la mora fidanzata di Andrea Damante aveva affermato anche che “i figli dei gay diventano per forza gay”. Parole omofobe e ignoranti che sono costate alla De Lellis un “cazziatone” (per molti fin troppo “leggero”) da parte di Alfonso Signorini durante la puntata di lunedì 2 ottobre. Ora, a difendere la fidanzata ci pensa l’ex tronista di Uomini e Donne Andrea Damante e lo fa con un post su Facebook: “Nessuno, tanto meno Giulia, ha MAI nominato alcuna malattia, definendola scientificamente o descrivendola nei suoi discorsi, l’invettiva che le e ‘ stata rivolta e’ FALSA, non corrisponde al vero, per il semplice motivo che il fatto non sussiste, le parole che le sono state messe in bocca in riferimento al suo discorso sono state INVENTATE, e i concetti STORPIATI”, scrive Damante. Che dice di amare moltissimo Giulia, “la ragazza più dolce e sensibile dell’universo”.