“Una storia d’amore”. Questo sarà il tema del film di Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi, almeno stando alle parole di Veronica Lario che ha affidato a Maria Latella sul Messaggero le sue riflessioni sull’incontro col regista: “Non si è mai parlato del rapporto tra me e Silvio dopo la separazione”, ha detto Veronica riferendosi ai rumors circolati nei giorni scorsi secondo i quali il film sarebbe ambientato nella seconda metà degli anni 2000. E’ la prima volta che la ex moglie di Silvio Berlusconi parla, dal 2009. E per farlo ha scelto di raccontare l’incontro col regista napoletano: “Intanto, è stata una piacevole conversazione. Ci incontravamo per la prima volta, in un contesto amichevole visto che eravamo stati invitati da te, a Roma, ed eravamo solo noi tre – ha detto Veronica a Latella – Per prima cosa precisò di aver letto il libro “Tendenza Veronica”: gli era molto piaciuto. Poiché nel libro si parla della nascita del mio rapporto con Silvio, di come ci eravamo conosciuti e poi innamorati, ricordo che a un certo punto Sorrentino disse: “Non so ancora come sarà il film, ma mi piacerebbe raccontare una storia d’amore“”.  A quell’incontro romano ne è seguito un altro, a Milano. La Lario ha detto anche di apprezzare la scelta di Elena Sofia Ricci nel suo ruolo: “E’ una delle brave attrici italiane e finalmente sullo schermo mi vedrò più bella e più magra”. Se proprio avesse potuto scegliere, però, avrebbe fatto il nome di Marion Cotillard: “Non mi somiglia ma la sento, in qualche modo, vicina”.