Una studentessa è stata arrestata dalla polizia francese perché accusata di volere preparare un attentato da compiere in Francia. La ragazza – riferisce la tv France 3 – era da tempo in contatto con il jihadista Rachid Kassim, presunto mandante-ispiratore dalla Siria di diversi progetti stragisti in territorio francese, ucciso dall’attacco di un drone l’8 febbraio in Iraq. La giovane frequenta un liceo della banlieue parigina e, secondo gli inquirenti, farebbe parte di un gruppo estremista composto da quattro ragazze che si fa chiamare “Le Leonesse“, considerato vicino all’Isis. I magistrati, stanno interrogando la ragazza per capire quale fosse l’obiettivo del piano e a quale punto di sviluppo si trovasse l’organizzazione.

Non è la prima volta che le forze dell’ordine transalpine fermano dei giovani accusati di conoscere Kassim e di organizzare attacchi terroristici. Già il 14 settembre 2016 tre quindicenni erano stati arrestati a Parigi perché “pronti a compiere un attentato”. Kassim, ex rapper francese, era ritenuto un reclutatore dello Stato islamico, promotore di diversi attacchi avvenuti in Francia, tra cui lo sgozzamento di padre Jacques Hamel nella chiesa di Saint-Étienne-du-Rouvray il 26 luglio 2016.