Carlo Conti – Voto 6.5
La serata fila perfettamente, niente intoppi, niente errori. Basta? No. Conti è una garanzia per la Rai, gli ascolti certificano il successo. Però la sua  è una mediocrità che abbassa sempre più il livello. Alcune cose sono da sagra di paese, come Bob Dylan che parla in fiorentino. Anche gli sketch tra i due conduttori avrebbero bisogno di autori più brillanti (e qui siamo davvero generosi): non c’è un’idea che sia una. Bocciati per una dose insopportabile di retorica (e pesantezza) tutti gli angoli di campagne sociali, dagli eroi del quotidiano alle battaglie contro il bullismo: c’è modo e modo.