E’ stato per quasi 50 anni uno dei principali collaboratori di Michele Ferrero. E era considerato l’inventore dell’ovetto di cioccolato che ha cresciuto varie generazioni di ragazzini negli ultimi 40 anni. E’ morto a 83 anni William Salice, storico dirigente della Ferrero, che ha contribuito allo sviluppo della multinazionale che da Alba ha portato la Nutella e decine di altri prodotti in tutto il mondo. Salice era ricoverato da tempo in una clinica di Pavia, dove si è spento. “Il cielo ha un nuovo colore” si legge sul profilo ufficiale della fondazione “Color your Life“, che lui ha fondato e che ogni anno a Loano, in provincia di Savona, organizza corsi formativi d’eccellenza, gratis, per scoprire e valorizzare i talenti dei ragazzi delle scuole superiori nel campo artistico, scientifico e dei mestieri. Un campus d’eccellenza che aveva creato investendo subito i soldi della sua liquidazione.

528290_4512108396986_129106479_n“In piena sintonia con lo stile sobrio e riservato dell’azienda e del suo fondatore – scrive in una nota la Ferrero – William Salice ha contribuito alla nascita di prodotti come Ferrero Rocher, Pocket Coffee ed è stato protagonista della nascita del marchio Kinder e di tutti i suoi prodotti. Tra i più noti e affermati c’è proprio Kinder Sorpresa che Salice ha fatto nascere, crescere e diventare l’emblema di un’intera generazione”. L’ovetto è stato ideato alla fine degli anni Sessanta ed è entrato in commercio per la prima volta nel 1974.

Entrato alla Ferrero nel 1960 come semplice rappresentante, Salice negli anni Settanta Salice è stovettoato centrale il contributo di Salice allo sviluppo europeo della divisione Kinder, una vera e propria azienda nell’azienda. Negli anni Novanta gli fu invece affidata la responsabilità delle aziende create dalla Ferrero per sperimentare nuovi prodotti nei diversi mercati. Un tema, quello della sperimentazione, centrale in tutto il percorso umano e professionale che Salice ha saputo tradurre in tecniche e metodologie per superare le sfide che i più ritenevano impossibili. Quando andò in pensione nel 2007, ritirò i 400mila euro della liquidazione e con quei soldi fondò Color your life che ha portato a Loano migliaia di studenti e centinaia di tutor di altissimo livello: dai premi nobel ai capitani d’industria. I funerali si svolgeranno sabato mattina a Casei Gerola (Pavia), nella chiesa di San Giovanni Battista.