A star is born. E’ finalmente online il “casting” o “provino” rigorosamente vm 18 di Filomena Mastromarino, la 31enne pugliese delegata all’assemblea nazionale del Pd nel 2013, diventata la nuova musa italiana di Rocco Siffredi. L’assaggio offerto dalla ditta RoccoSiffrediProduction (che potete trovare sul sito www.roccosiffredi.com) è il preludio all’appena concluso lungometraggio dove la ex agente immobiliare di Gioia del Colle esordisce in grandissimo stile con una scena clou voluta da Siffredi che del film non è interprete ma “solo” sceneggiatore, regista, e in parte cameraman e montatore.

Filomena Mastromarino, tatuaggione su spalla e braccio sinistro, è diventata solo per il suo pigmalione Malena la Pugliese. Dal set del film girato nelle ultime 4 settimane in provincia di Bari con una lunga serie di star del porno – tra cui Sasha Rose e l’astro nascente proveniente dal Brasile, Luna Corazon – sono state messe online diverse tracce di backstage dove attrici, attori e regista si dilettano a scherzare sull’esordio di Malena. Poco prima di iniziare la seconda sequenza, quella della performance sopracitata, Siffredi chiede alla Mastromarino: “Vuoi che Renzi veda il tuo film?” E lei candidamente sicura risponde: “Sì”. Rocco incalza: “Vuoi che lo veda più Renzi o la donna sua, come si chiama?”. E la ragazza: “La Boschi?”. Spettacolare gaffe dal sapore freudiano che nemmeno uno scafato pornostar come Siffredi cerca di correggere: “No dico la moglie, come si chiama?”. E lei ancora: “Non so come si chiama, comunque sì, spero lo vedano insieme”.

Sono renziana. Renzi mi piace, ha una grande capacità di coinvolgimento, ha un grande carisma. Sono ancora delegata all’assemblea nazionale del Pd. Ero presente alla penultima riunione. Ho anche fatto un selfie con Renzi. Se non sono impegnata nei set voterò sì al referendum. E voglio continuare a fare politica, spero non sia un problema”, ha spiegato la fanciulla pugliese alla Zanzara di Cruciani. La Mastromarino ha una lunga militanza nel Partito Democratico. Già nel 2014 di fronte alla sua improvvisa ascesa nella sezione locale di Gioia del Colle, e alle relative polemiche che nacquero in proposito, rispose in questo video di essere “iscritta al partito da diversi anni”, di aver “seguito diverse campagne elettorali, partecipato a consigli comunali e dibattiti” e che “come Grillo anche Renzi ha scelto gente nuova non abituata ai vecchi sistemi politici”.

L’attesa per l’uscita del film, che al FQMagazine Rocco Siffredi segnala “per marzo 2017”, è probabilmente solo l’inizio di una carriera per ora all’interno della scuderia di Siffredi. L’attore abruzzese sempre in altri stralci dal backstage pubblicati sulla sua pagina Facebook ha mostrato interesse nel diventare presto lui stesso protagonista assieme a Malena. “Lei è bella, intelligente e soprattutto è ninfomane”, spiega Rocco online con Malena che sghignazza alla sua sinistra. Infine, un invito sempre per continuare la saga porno di Malena la pugliese, con l’appello di Siffredi ancora una volta online al conterraneo Antonio Cassano: “Antò quando vuoi vieni a girare un film con noi che Malena ti aspetta”.