Sarà stata l’attesa spasmodica, sarà che a dirigere c’era un premio Oscar, sarà che il cast è stellare, sarà che il protagonista è un papa con gli occhi azzurri di Jude Law, ma miglior debutto per una serie tv su Sky non c’era mai stato. The Young Pope ha esordito ieri totalizzando 953mila spettatori medi per il primo e il secondo episodio 1 e 2, un record assoluto. Si tratta infatti del +45% rispetto all’esordio di Gomorra – La serie e +42% rispetto a 1992, arrivando addirittura a triplicare il debutto su Sky di serie cult celebri a livello mondiale come Game Of Thrones, quattro volte quello di Westworld e True Detective, e sei volte quello di House Of Cards.

Anche in Rete è andata bene. La conversazione sui social sulla serie firmata da Paolo Sorrentino è stata di 33.400 interazioni su Facebook e Twitter, prodotte da 20.900 utenti (fonte Nilesen Social). L’hashtag #TheYoungPope è entrato nella classifica dei Trending Topic di Twitter raggiungendo le prime posizioni e rimanendoci per tutta la notte. Gli account Facebook di Sky Atlantic e Sky Cinema nella sola giornata di ieri hanno generato una social audience di 730 mila. La serie tv firmata, venduta in oltre 80 Paesi che sommati ai territori già coperti dai broadcaster co-produttori fa arrivare a 110 il numero record dei Paesi in cui la serie – ad oggi – sarà in onda, dal Madagascar agli Stati Uniti.