Nessuna indagine su Brad Pitt. A smentire le indiscrezioni rivelate nelle scorse ore dal noto sito di gossip TMZ circa l’apertura di un’inchiesta a carico del celebre attore per abusi verbali e fisici sui suoi figli, è il dipartimento di polizia di Los Angeles. Lo stesso che, secondo i rumors del web, avrebbe dovuto condurre gli accertamenti sulla faccenda; e che invece, secondo quanto riportato dal Los Angeles Times, fa sapere che “non sta gestendo nessuna notizia o accusa di abusi su bambini a carico del signor Pitt”.

TMZ aveva riferito di un episodio dai contorni poco chiari, che avrebbe non solo fatto infuriare la (ormai) ex moglie di Bradi Pitt, Angelina Jolie, ma anche acceso i riflettori degli inquirenti. Durante un volo su un jet privato, l’attore avrebbe cominciato a urlare contro uno dei figli, arrivando persino ad alzare le mani. Una volta atterrati, poi, Pitt avrebbe tentato di allontanarsi a bordo di un mezzo usato per rifornire di carburante il velivolo. Sarebbe stato a quel punto che la Jolie avrebbe maturato la decisione di rompere gli indugi e presentare, dopo poche ore, istanza di divorzio.

La smentita ufficiale del dipartimento di polizia di Los Angeles, però, ridimensionano a questo punto l’intera portata dell’episodio, probabilmente gonfiato dai siti di gossip come una delle tante trame dei film in cui le due star di Holywood hanno recitato. Quello che invece resta credibile, è che il livello di tensione tra Brad e Angelina sia sempre più alto in vista di una prevedibile causa per l’affidamento dei sei figli: Maddox (15 anni), Pax (12), Zahara (11), Shiloh (10) e i gemelli Vivienne e Knox (8). Col rischio che la conclusione del matrimonio finisca col ricordare davvero – magari con qualche sparatoria in meno e qualche battaglia legale in più – il plot della pellicola che aveva fatto conoscere i due attori: quel Mr e Mrs Smith dove tutto era cominciato.