Andrew Jones è il fitness model senza cuore. Nulla a che vedere con la mancanza di sentimenti o con il carattere spigoloso: il cuore dello sportivo non ha un battito percepibile. Così Jones, nato a Farmington nel Connecticut, ha affidato la propria vita a un cuore artificiale, collegato a due batterie e a un computer che si porta in giro dentro allo zaino.

“La notte, quando vado a letto, metto prima in carica il telefono, poi me stesso” ha affermato lo stesso modello durante un video-racconto pubblicato dal sito Great Big Stories.
Il bodybuilder è affetto dalla cardiomiopatia ipertrofica, una malattia che nella maggioranza dei casi è genetica e che ispessisce le pareti del cuore facendolo diventare ipertrofico. In attesa del trapianto, i medici gli hanno installato il “dispositivo di assistenza ventricolare“: una pompa artificiale che sostituisce il lavoro che dovrebbe compiere il suo cuore. “Sono lo zombie più bello che abbiate mai visto”, dichiara scherzosamente il giovane atleta durante l’intervista e commenta così le sue cicatrici “sono bellissime, raccontano la tua storia a chi le vede”.