Superospite straniera della seconda serata del Festival della Canzone Italiana è Ellie Goulding. Se siete appassionati della musica che imperversa in genere al Festival, probabilmente vi starete chiedendo di chi si tratti, magari anche inarcando il sopracciglio con fare indignato per l’uso smodato dei soldi pubblici. Ellie Goulding è l’autrice e l’interprete di Love Me Like You Do, hit internazionale.

Ah, Love Me Like You Do, diranno gli appassionati in questione, subito tradendo l’essere anche appassionati d’altro, essendo la canzone in questione è la colonna sonora del film blockbuster 50 sfumature di grigio. In realtà, pur riconoscendo l’ottima qualità della hit in questione, Ellie Goulding è molto altro. Innanzitutto è una artista giovane, classe 1986, che è stata indicata dalla critica britannica come una delle migliori cantautrici emergenti fin dai tempi del suo esordio, parola di BBC e dei Brit Awards. Poi è una cantautrice assai moderna, una che coniuga melodie e sonorità EDM, nota la sua collaborazione con Calvin Harris. La sua Burn, dall’album Halcyon è considerata un nuovo classico, a ragione, perfetto esempio proprio di quel che la Goulding meglio sa fare, coniugare melodia e ritmo, far ballare e ballare. La sua carriera è stata baciata da vendite milionarie e premi, con partecipazioni a tour mondiali, come quel di Katy Perry e Bruno Mars.