Il giovedì è la serata dedicata da SkyUno all’intrattenimento: prima X Factor, ora MasterChef, e a seguire Italia’s Got Talent e Hell’s Kitchen. Archiviato il talent musicale con la vittoria di Giosada, giovedì 17 dicembre partirà il cooking show più famoso della tv, ormai giunto alla quinta edizione, con una grossa novità: l’arrivo tra i giudici di Antonino Cannavacciuolo, chef da due stelle Michelin e già volto televisivo grazie a Cucine da Incubo.

Il corpulento ma bonario Cannavacciuolo va ad aggiungersi al rodatissimo trio composto da Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich. MasterChef riapre le cucine, dunque, e lo fa forte dei record della scorsa stagione: quasi un milione e mezzo di spettatori medi, share del 4,87% (record assoluto per SkyUno), per la finalissima, mentre le altre puntate hanno raggiunto una media di 1.155.000 milioni di spettatori (che raddoppiano nei sette giorni di programmazione).

Ma la forza principale di MasterChef sono i social, con 500mila tweet lo scorso anno e un dibattito continuo che fa bene alla trasmissione. A quanto pare, poi, non mancano le ricadute sociologiche: secondo Coldiretti Giovani Impresa, nell’anno scolastico 2015/2016 si sono iscritti oltre 46mila ragazzi agli istituti per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera, sorpassando quelli tecnici di amministrazione, finanza e marketing (fermi a 42 mila). Ora, non sappiamo se il merito sia tutto di MasterChef, ma sicuramente l’invasione di chef in tv ha spinto molti ragazzi a intraprendere questa strada.

La stagione che parte giovedì sera può già vantare numeri di tutto rispetto: 18mila aspiranti chef candidati, 150 cuochi amatoriali tutti insieme in un supercasting davanti ai giudici, fino ad arrivare ai 20 che potranno indossare l’ambito grembiule di MasterChef. A colpi di Mistery Box, Invention Test e Pressure Test, il manipolo di eroi culinari verrà poi decimato fino alla finalissima, in un lungo percorso di dodici prime serate (e 24 episodi). Tra le esterne di quest’anno, anche una cena alla griglia da preparare per lo staff e i piloti dello Sky Racing Team nel ranch di Valentino Rossi, mentre il premio finale resta sempre lo stesso: 100mila euro in gettoni d’oro e un libro di ricette edito da Baldini & Castoldi.

Tanto, troppo cibo attende i telespettatori, ma anche quest’anno dalle parti di Sky hanno provato a non esagerare con lo spreco. Grazie alla consulenza di Last Minute Market, infatti, sono stati recuperati 1800 kg di frutta e verdura, 65 di uova e latticini, 110 di cibo secco, 120 di farine, 200 di carne e pollame e 400 litri di panna e latte, tutti destinati a una rete di enti caritatevoli operanti sul territorio di Milano.

C’è molta attesa per il ritorno dei cuochi amatoriali di MasterChef, anche perché lo scorso anno non si è concluso proprio nel migliore dei modi, con la nota e interminabile polemica di Striscia la Notizia sul vincitore Stefano Callegaro, che secondo il tg satirico di Antonio Ricci non era affatto un cuoco amatoriale.