La scelta di Sky di affidare la conduzione della striscia quotidiana di X-Factor ad Aurora Ramazzotti ha provocato un polverone enorme sui social network. Migliaia di cinguettii su Twitter e di post su Facebook per criticare la scelta non meritocratica, caduta su una “figlia di” che non ha mai fatto alcun tipo di esperienza televisiva. Oggi, dopo ore di dibattito online, ha deciso di intervenire addirittura Eros Ramazzotti, il padre di Aurora (la madre, come è noto, è Michelle Hunziker), per difendere dalle critiche la rampolla.

Cari ragazzi/e, i genitori di Aurora( io sono il padre se non si era capito, non quello della foto)oltre ad aver fatto la gavetta avendo ottenuto calci nel culo e porte in faccia da quasi tutti, oggi, con la grinta e il talento che mi/ci distingueva dalla massa,fanno lavorare migliaia e miglialia di persone in quasi tutto il mondo. Sentire la becera gente attaccare Aurora Ramazzotti come quella “raccomandata” e paragonarla al nepotismo schifoso di una societa marcia come la nostra, mi VIENE LETTERALMENTE DA RIDERE. Noi ci siamo fatti il mazzo per arrivare dove siamo e non abbiamo rubato, ripeto “RUBATO” nulla a nessuna e tantomeno “UCCISO”. Eravamo UMILI, e UMILI RESTEREMO e non sarà un applauso in più a cambiare la nostra visione della vita. Smettetela di nascondervi dietro un falso nome a sparare sentenze anche moooolto offensive nei confronti di chi ha piu possibilità e che verosimilmente ve le dimostrerà alla grande,sbugiardandovi alla prima occasione. Quando questo sistema in Italia andrà a morire penso si vivrà tutti meglio, chi con più, chi con meno, questa sarà la vita, e questo dovremo accettare, TUTTI,senza INVIDIA❤️ps: e fatevela na risata Ps: Aurora è stata presa da professionisti che ogni giorno selezionano migliaia di persone non certamente TUTTE con anni di gavetta alle spalle o con diplomi vari..Dobbiamo metterci in testa che la vita oggi va cosi @therealauroragram

Una foto pubblicata da Eros Ramazzotti (@ramazzotti_eros) in data:

Per farlo ha scelto Instagram, con una lunga presa di posizione a corredo della foto di uno scimpanzé sorridente. “Cari ragazzi/e, i genitori di Aurora, oltre ad aver fatto la gavetta avendo ottenuto calci nel culo e porte in faccia da quasi tutti, oggi, con la grinta e il talento che mi/ci distingueva dalla massa, fanno lavorare migliaia e migliaia di persone in quasi tutto il mondo. Sentire la becera gente attaccare Aurora Ramazzotti come quella “raccomandata” e paragonarla al nepotismo schifoso di una società marcia come la nostra, mi VIENE LETTERALMENTE DA RIDERE. Noi ci siamo fatti il mazzo per arrivare dove siamo e non abbiamo rubato, ripeto “RUBATO” nulla a nessuna e tantomeno “UCCISO”. Eravamo UMILI, e UMILI RESTEREMO e non sarà un applauso in più a cambiare la nostra visione della vita. Smettetela di nascondervi dietro un falso nome a sparare sentenze anche molto offensive nei confronti di chi ha più possibilità e che verosimilmente ve le dimostrerà alla grande, sbugiardandovi alla prima occasione. Quando questo sistema in Italia andrà a morire penso si vivrà tutti meglio, chi con più, chi con meno, questa sarà la vita, e questo dovremo accettare, TUTTI,senza INVIDIA?”.

Il cantante romano, dunque, rivendica la sua dura gavetta e quella dell’ex moglie, e su questo non c’è davvero nulla da obiettare, perché è andata realmente così. Le critiche, giuste o sbagliate si vedrà solo quando Aurora comincerà l’avventura televisiva, erano però rivolte alla scelta di una ragazza giovanissima senza esperienza né know-how televisivo, selezionata da Sky per evidenti (e legittimi) motivi di marketing, ma non certo di merito. La presa di posizione di Eros Ramazzotti si conclude, poi, con un post scriptum fatalista che verosimilmente aizzerà ancora di più i critici, effetto contrario delle presumibili intenzioni del cantante: “Aurora è stata presa da professionisti che ogni giorno selezionano migliaia di persone non certamente TUTTE con anni di gavetta alle spalle o con diplomi vari. Dobbiamo metterci in testa che la vita oggi va così”.