Alte, anzi altissime: sono le nuove protagoniste del reality americano “My giant life” . “La mia vita da gigante” racconta la difficile quotidianità di quattro ragazze alte più di due metri.
Nancy racconta la sua storia di 16enne alta 205 cm la quale ha molta difficoltà a prendere la patente perché non ci sono macchine studiate per la sua altezza; Haleigh, 2 metri di altezza, sposerà presto un uomo di cui da anni è innamorata molto più basso di lei.

“Lo so che non dovrei sentirmi in colpa di camminare sull’aereo, ma lo faccio perché so che tutti pensano “Chissà che non si sieda vicino a me””: a parlare è un’altra delle protagoniste, Lindsay Kay Hayward, 27 enne di Los Angeles, con i suoi 206 cm di altezza è entrata nel Guinness World Record. “Tutto quello che voglio fare è depositare il bagaglio e arrivare al mio posto, perché tutti mi fissano quando sono in piedi nel corridoio?”.

Ragazze che cercano solo la normalità ma l’altezza rende la loro vita un calvario: “Voglio solo fare le cose normali come qualsiasi ragazza… Voglio l’amore, il rispetto, la felicità” ribadisce Lindsay. La quarta protagonista è Coleen, ex giocatrice professionista di pallavolo alta 198 cm, ed è alla ricerca di un fidanzato. Nel reality la vediamo sui rollerblade e in bicicletta sorridente spesso con uomini molto più bassi di lei.

“My giant life” è una serie di cinque puntate in onda su TLC. Su twitter è nato l’hashtag #tallgirlproblems dove ragazze con altezze notevoli scrivono in 140 caratteri le problematiche che riscontrano. “Sono l’unica che non può mettersi i tacchi?” o ancora “Ditemi che anche voi avete un fidanzato molto più basso di me” oppure “Non so cosa rispondere alle persone che mi dicono che sono troppo alta, non so se sia un complimento o…”. Altezza mezza bellezza dice un famoso detto, a sentire queste ragazze non è tutto rose e fiori.