In molti lo fanno: prima di prendere una decisione importante stilano un elenco dei pro e dei contro. Proprio quello che si farà in questo articolo per suggerirvi qualche motivo per andare o restare: cinque pro e cinque contro per non influenzare troppo la vostra scelta. In fondo si sa, arriva l’estate e in tanti ne approfittano per cambiare vita, vediamo allora perché scegliere proprio Londra o…perché no.

1. pro –> Lavoro. “I am looking for a job”

Londra è sicuramente la meta ideale per chi sta cercando un lavoro estivo non troppo impegnativo. Brulica infatti di negozi, imprese e ristoranti a cui poter consegnare il curriculum. Talvolta il livello di inglese richiesto non è neanche troppo alto, specie se si sceglie di lavorare in un ristorante italiano e il periodo migliore per cercarlo è proprio metà maggio quando la stagione estiva è agli inizi e il bisogno di personale incrementa.

Se invece si cerca un lavoro più “serio” e duraturo allora meglio partire con un buon livello di inglese..O iniziare con farsene uno!

1. contro

Non aspettatevi di trovarlo in tre giorni! La richiesta di lavoro è molto alta perché la capitale britannica, specie durante la stagione estiva si affolla. Non a caso è una delle città più grandi e popolose d’Europa pertanto se siete determinati a trovare lavoro a Londra sarà il caso di armarvi di tanta buona volontà e soprattutto di un curriculum “english style“: non il formato europeo che tutti in Italia siamo soliti usare ma un formato “basic”, con esperienze professionali in primo piano e, soprattutto, senza foto e senza età!

2.pro –> Movida by day & by night.

Londra è piena di eventi durante il giorno (mostre, cineforum, incontri culturali, mercatini, concerti e fiere) e di feste notturne, per ogni genere e gusto: dai “roof party”, esclusivi eventi sulle terrazze più belle della City al ritmo notturno dei bonghi per le strade di Brick Lane. Coinvolte tutte le etnie a danzare fino alle prime ore dell’alba.

Sì, se lo svago e il divertimento è quello che cercate sappiate che Londra non si spegne mai.

2.contro

Se la vostra intenzione è quella di conoscere solo gente inglese allora avete sbagliato città. Londra è piena di tutte le razze ma spesso proprio gli inglesi son davvero difficili da trovare perché si son tutti spostati in periferia e, ai locali del centro, preferiscono i loro barbecue in giardino. Attenzione inoltre ad abituarvi ai loro orari, ben diversi dai nostri: la vita notturna inizia molto presto (alle 18.00 circa) quindi potrete facilmente vedere gente ubriaca (talvolta anche molesta) già dalle prime ore serali specialmente del venerdì. I locali chiudono tutti l’entrata verso le 23.30, chi è dentro è dentro, chi è fuori ci resta!

3.pro –> Tube e bike.

L’organizzazione dei trasporti a Londra è famosa per essere la più efficiente al mondo. Con oltre 11 linee di e più di 270 stazioni, la London Underground è la seconda metropolitana al mondo per estensione capace di collegare est e ovest con circa 13 stops. Basterà acquistare una Oyster card a 5 pound, sempre che la vostra intenzione sia quella di rimanere per un lungo periodo. Non temete, il costo della carta ricaricabile dei trasporti vi verrà rimborsata quando deciderete di non utilizzarla più. Con questa efficiente carta azzurra, dotata di una cover sempre alla moda, potrete godere anche dei bus londinesi, attivi 24 ore al giorno. Insomma troverete sempre un modo per tornare a casa anche di notte senza rischiare di farvi ritirare la patente o di spendere tutti i vostri risparmi in taxi!

3.contro 

Se scegliete Londra dovete sempre considerare di partire da casa almeno un’ora prima. Nonostante l’efficienza dei trasporti, le distanze sono davvero enormi ed è difficile muoversi a piedi o in bici per raggiungere l’altra parte della città senza scendere in underground. Gran parte della vita dei Londinesi è infatti spesa dentro la tube che è considerata la loro seconda casa. Troverete gente che pranza o cena, che si trucca, che studia o lavora, che si mette lo smalto o addirittura che si cambia pur di risparmiare tempo! Comprare una bicicletta? Davvero rischioso: c’è un mercato nero di biciclette quindi è difficile che la vostra duri più di un mese a meno che non la teniate dentro casa.

4.pro –> Parchi e alloggi. Green home.

Al contrario di molte grigie metropoli, Londra è sorprendentemente piena di parchi che diventano colorati e profumati nel periodo primaverile. Se siete amanti della natura non sarà difficile trovare scoiattoli, volpi e altri animali. Questi posti pieni di un rigoglioso verde, tipicamente anglosassone, sono i posti ideali per jogging, picnic o trovare la concentrazione ideale per scrivere, leggere o comporre.

4.contro

Le zone vicino ai Parchi sono diventate estremamente costose, proprio perché sono le più frequentate e turistiche. Difficile trovare un alloggio vicino a una zona verde! Non aspettatevi di trovare una camera singola in una zona ben fornita e magari vicino al verde al di sotto dei 700 pound mensili.

5.pro –> Meritocracy.

Avete scelto Londra perché vi è stata descritta come città meritocratica? Sicuramente lo è. Il rispetto delle regole è molto ferreo e se sarete determinati e avrete la voglia di mettetevi in gioco Londra sarà il posto adatto. Non ci sono alternative: lavori con costanza e, day by day, cresci di grado o non lavori e vieni licenziato! Oltre alla meritocrazia anche il rispetto delle regole, nella società inglese, è molto rigido e si nota anche nelle piccole cose. Qualche esempio? Quando ci sono più di due persone alla fermata del bus, si forma una coda e chi non rispetta il “keep right” sulla scala mobile può essere multato in modo salatissimo!

5.contro

Su questo concetto son stati versati fiumi di inchiostro nel tentativo di definirlo eppure si sa, tutto il mondo è Paese. Anche a Londra esistono i privilegiati, coloro che riescono ad ottenere un posto ambito solo perché sono amici o parenti di.. Sì, esistono in tutti i campi anche quando c’è una regolare application form on line! Non è detto che qualcuno (che abbia “applicato” formalmente) non sia infatti preferito da chi fa la selezione… non di certo per competenza. Quindi non fatevi ingannare dalle apparenze…Dovrete iniziare dai lavori più umili e cercare di farvi spazio a gomitate per sbaragliare la concorrenza (che è davvero ma davvero tanta).

di Flavia Zarba, giornalista freelance, per raccogliere le testimonianze degli italiani qui a Londra ho scelto il blog “lamialondra.over-blog.it