È botta e risposta tra Matteo Salvini e il giornale Chi. Dopo la pubblicazione di un articolo dal titolo “Elisa Isoardi aspetta un figlio da Salvini?”, il segretario della Lega Nord ha incaricato il suo ufficio legale di depositare una querela-denuncia per tutti i reati che le autorità vorranno individuare nei confronti del settimanale diretto da Alfonso Signorini, compreso quello di diffamazione. Attraverso una nota la Lega fa sapere che “È inaccettabile e immorale che si pubblichino notizie false e infondate solo per vendere qualche copia in più. Ora basta: non si gioca così con la vita delle persone”.

La reazione di Chi non si fa attendere: “Risulta incomprensibile a quali reati faccia riferimento l’onorevole, anche in considerazione del fatto che si tratta di un articolo che lancia in maniera evidente ed inequivocabile un’ipotesi. Talmente evidente che l’eventuale gravidanza di Elisa Isoardi viene annunciata con un punto di domanda persino in uno strillo di copertina del giornale”.

Il leader del Carroccio non ci sta dunque. E ricorre alle vie legali. Ma non è la prima volta che Salvini e Isoardi finiscono sotto i riflettori. Solo un mese fa sono stati paparazzati, sempre dal settimanale Chi, mentre si baciavano fuori dalla casa di alcuni amici a Roma. Sempre secondo il giornale di gossip, il giorno dopo le effusioni romane, il leader della Lega si sarebbe fermato un’ora a casa della Isoardi. La conduttrice televisiva da parte sua, qualche tempo prima del bacio pizzicato da Chi, aveva ammesso: “Matteo e io ci frequentiamo. E’ una bella persona, mi piace la sua grinta da giovane leader”.